Piacenza Bakery affronta Basket Padova 1931

Dopo la convincente vittoria casalinga contro Virtus Padova, il Bakery si prepara a una lunga trasferta per far visita ad un altra squadra veneta, questa volta il Basket Padova 1931 A.D. La società del presidente Antonio Coppola è all’esordio in Divisione Nazionale C ma solo come denominazione. La squadra infatti nasce dalla scissione societaria di un vecchio gruppo sportivo, il Gattamelata, che prendeva già parte al campionato di C Nazionale nella scorsa stagione e da cui si è trasferito parte del vecchio gruppo dirigenziale. Il nuovo corso societario non si può dire che sia iniziato senza problemi. Dopo aver scelto in estate un allenatore di livello come Giovanni Teso, protagonista in veste di assistente allenatore nella Reyer Venezia promossa in Serie A, ecco arrivare le dimissioni dello stesso neo-coach alla vigilia dell’esordio contro Cavriago. Il più classico dei fulmini a ciel sereno. L’andamento della squadra è stato alterno e nonostante la società sia corsa immediatamente ai ripari ingaggiando il coach bolognese Tiziano Tarquini, sono arrivate le sconfitte anche contro BMR Reggio Emilia e San Bonifacio. Ma per il Basket Padova la beffa si verifica alla 4^ giornata, dove in casa la squadra perde 0-20 a tavolino per il mancato arrivo del medico sociale, obbligatorio da regolamento FIP. La squadra probabilmente subisce il contraccolpo e la settimana successiva, a San Lazzaro sprofonda a -16, dopo aver perso invece di misura le precedenti giornate. E dire che l’avversario che Bakery si ritroverà di fronte Domenica 30 Ottobre alle ore 18 al Pala Fabris di Padova è tutt’altra che da sottovalutare, avendo tra le sue fila giocatori che in questo primo scorcio di campionato hanno fatto più che bene e che giocano con la freschezza e l’intensità dei loro 21 anni di media. Il roster è composto dai pericolosi esterni Crestani (16.3 punti di media e undicesimo nella classifica di categoria) e Pasqualin che posseggono ottimo tiro dalla lunga e sanno servire a dovere il lungo Mussolin, leader della compagine padovana con 17 punti, 4.3 rimbalzi e 19.3 di valutazione media. Completano la rosa l’esterno e muscolare Ivan Righetti, il talentuoso Corradini e una serie di giovanissimi prospetti, molti dei quali classe ’92. Per Bakery Basket l’obbligo sarà non pensare alla classifica, che vede Basket Padova fermo a zero punti, ma giocare con la giusta concentrazione e convinzione, facendo attenzione alla voglia di rivincita degli avversari, dopo le suddette vicissitudini.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank