Call center, nuovi controlli e nuove polemiche per una nuova apertura in vi

Call center. Ieri l’ultimo sopralluogo della polizia, che ha effettuato controlli in  via Primogenita al phone center Bazar.  2 stranieri non registrati dal titolare sono stati trovati  alle postazioni internet,   1 era regolare, l’altro  clandestino. Si tratta di un  pakistano che verrà espulso. Al titolare arriverà a breve la  sospensione dell’attività per aver contravvenuto al decreto Pisanu antiterrorismo.Restiamo in tema. "Siamo all’esasperazione". Così il consigliere della Lega Nord Paolo Mancioppi commenta l’apertura imminente di un nuovo call center in via Roma, per Mancioppi l’amministrazione deve trasmettere ai cittadini un segnale forte per riqualificare la zona."Avevo un call center,  ma sono stato costretto a cessare questa attività". Motivo: troppa concorrenza, poca l’utenza. E’ la testimonianza di un piacentino Dario Struzzi che aveva un call center in via Alberoni, attività che ha abbandonato per occuparsi esclusivamente di trasferimenti di denaro. Per Struzzi i controlli della questura negli esercizi per garantire il rispetto delle normative, il decreto Pisanu, sarebbero dovuti cominciare prima.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank