Rapina Calendasco,i due piacentini accusati anche del colpo a Castelnuovo

AGGIORNAMENTO – Sono due pregiudicati piacentini di 31 e 36 anni i responsabili della rapina avvenuta ieri mattina all’edicola tra Calendasco e San Nicolò. Si tratta di Alessandro Tavazzi di Rottofreno e di Sergio Fermi di Castelsangiovanni. Quest’ultimo è stato riconosciuto come il materiale autore del colpo, mentre invece l’altro era il complice alla guida della Punto bianca, nonché quello che era entrato poco prima fingendosi un cliente per fare un rapido sopralluogo. Ma c’è un’altra importate novità: entrambi sono stati accusati anche per la rapina di martedì scorso alla tabaccheria di Castelnuovo di Borgonovo che era stata portata a segno con le stesse modalità.


Rapina all’edicola di Calendasco: arrestati due italiani pregiudicati

Sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo investigativo i due autori della rapina all’edicola tra Calendasco e San Nicolò di ieri mattina. Si tratta di due giovani pregiudicati piacentini che sono stati bloccati nel primo pomeriggio e uno dei quali corrisponde alla descrizione del bandito che armato di pistola si è fatto consegnare l’incasso dalla titolare dell’edicola intorno a mezzogiorno. L’altro invece sarebbe il suo complice. I due sono stati interrogati per tutto il giorno in caserma a Piacenza e nella tarda serata di ieri sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso e portati in carcere alle Novate. Ulteriori dettagli sulla vicenda verranno forniti questa mattina al comando provinciale dei carabinieri in viale Beverora.

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank