Davide e Marco Reboli :\”domenica tutti allo stadio per il Piacenza Day\”

Aggiornamento.

I tifosi della curva hanno parlato con la stampa per invitare tutti allo stadio domenica nella gara con la Triestina. Ci vuole un segnale forte, secondo Marco Reboli, soprattutto in questo momento di criticità. Bisogna far vedere che il Piacenza calcio è un bene per la città. Il futuro di squadra e società è molto incerto, quindi bisogna stringersi vicino ai colori biancorossi tornando allo stadio per far sentire la propria voce come è stato fatto la scorsa estate in Piazza Cavalli. Marco Reboli ha anche smentito l’Amministratore Unico Covilli che aveva parlato di chiarimento con gli Ultras. Il rappresentante del Club anzi ieri era atteso all’incontro, ma non si è fatto vedere.

 

Volevo spronarli a dare il massimo“. Davide Reboli, storico tifoso della curva del Piacenza, spiega in questo modo ai microfoni di Radio Sound la motivazione del faccia a faccia avuto con la squadra mercoledì scorso durante la contestazione alla società. “Ero ancora un po’ arrabbiato per il derby, ma volevo solo dire ai ragazzi di tirare fuori il carattere, nonostante la società balorda”.

I tifosi non vogliono più questa società…

Io all’American Bar gli avevo dato fiducia, come ho fatto con Cassano. Poi dopo le ultime vicende ci ho messo la faccia contestando i vertici societari“.

La squadra ha bisogno del vostro appoggio.

In settimana faremo un appello. Vogliamo nella gara con la Triestina fare un Piacenza Day invitando tutti a venire allo stadio per far vedere che la città è presente e per dimostrare che il Piacenza siamo noi, altro che Garilli o la nuova proprietà“.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank