Ultima sfida dell’anno per la Morpho Basket contro San Filippo Brescia

Ultima sfida dell’anno 2011 per la Morpho Basket Piacenza che, in occasione della 13esima giornata di campionato, andrà a fare visita al San Filippo di Brescia, la casa della Leonessa Brescia. Giovedi 22, ore 20.45 (DIRETTA RAI SPORT 2), andrà cosi in scena la sfida contro l’unica reduce del girone A del torneo di A Dilettanti della passata stagione e, se non verrà interrotta la tradizione, anche Giovedì sera il pubblico avrà la possibilità di assistere ad una grande partita.

I precedenti fra Morpho Basket e Centrale del Latte fanno registrare una vittoria per parte: Brescia espugnò il PalAnguissola in data 6 Novembre 2010 col punteggio di 59 a 56, Piacenza si prese la rivincita qualche mese più tardi (67-73) (13-2-11), grazie alla prova sopra le righe di Passera (20p.) e Perego (19p.). Da quel momento in poi le due formazioni non ebbero più occasione di sfidarsi, la Leonessa andò a vincere il campionato conquistando la promozione diretta, mentre la Morpho dovette attendere i ripescaggio dell’estate per centrare il medesimo obiettivo.

Adesso è giunta l’ora della nuova sfida, Piacenza troverà una Brescia a quota 16 punti in classifica, frutto di 3 sconfitte (di cui una nell’ultima giornata contro Imola) e ben 8 vittorie che le hanno regalato il primo posto a pari merito con Reggi Emilia e Pistoia. Piacenza troverà soprattutto una formazione ben oliata, grazie alla struttura quasi immutata del roster della passata stagione a cui sono stati aggiunti alcuni innesti dal talento indiscutibile. Il confermatissimo coach Dell’Agnello potrà infatti avere a disposizione 7 degli uomini che hanno guidato la Società alla storica promozione: sono rimasti il play Stojkov, le guardie Rombaldoni , Gergati e Bushati, insieme alle ali-pivot Ghersetti, Farioli e Rezzano. A questo affidabilissimo gruppetto il Presidente Bagaglio ha annesso l’americano Goldwire (playmaker provenite dalla D-League che viaggia con 15p. di media e 3 assists), l’altro USA Thompson (guardia-ala piccola, con punti e rimbalzi nelle mani) e il lituano Busma, pivot puro di 2.13 con un recentissimo passato in NCAA.

La prima parte di campionato per i bianco-azzurro è stata memorabile, un ritorno in grande stile per una città che da vent’anni non respirava più aria di professionismo. Il San Filippo sta dando una grande mano ai ragazzi di Dell’Agnello, tant’è vero che dentro quelle mura è giunta una sola sconfitta a fronte di cinque vittorie; la Morpho Basket però non è squadra che si lascia impressionare da questi numeri, arriva sulla spinta dei due derby vinti rispettivamente contro Imola (con scarto di 20p.) e contro Bologna (in un PalaDozza incandescente con un finale di gara da brividi) e, nonostante l’assenza quasi certa di un sesto uomo come German Scarone, potrà contare su una panchina (con Casella, Amoroso e Perego) che ultimamente sta dando importanti segnali al coach e alla squadra.

E’ una sfida davvero attesa, che coach Corbani presenta cosi: “Siamo reduci dalla gara contro Bologna, dove abbiamo giocato una partita consistente nonostante il finale incerto. Adesso affronteremo un quasi-derby perché le due Società si sono già affrontate, ma se loro hanno cambiato davvero pochissimo, per Piacenza le cose stanno diversamente, dal momento che molti giocatori sono arrivati quest’estate e lo stesso staff tecnico si è rinnovato. Sarà un match bellissimo per atmosfera che si respirerà, ho visto tanti tifosi biancorossi al PalaDozza e so che si stanno organizzando anche per seguirci al San Filippo: quest’empatia che si è creata fra loro e la squadra è magica ed è capace di caricare a mille i miei ragazzi. Con tutto il rispetto che si può avere per l’attuale capolista, noi andremo là per provare a vincere.

Già l’anno scorso dissi che Brescia e Piacenza erano le squadre costruite meglio per la A Dilettanti, la Leonessa ha mantenuto in piedi quasi tutto l’organico della promozione, aggiungendo quel Goldwire che è stato la rivelazione della passata stagione e Thompson che si presenta come un giocatore molto interessante. E’ una squadra insomma con un’identità forte, difficile da affrontare per chiunque. Dal canto nostro siamo soddisfatti della nostra classifica, soprattutto siamo soddisfatti per come i ragazzi stanno insieme, per la pallacanestro che produciamo.

Siamo in un periodo non facile e infatti la pausa natalizia è un toccasana. Nelle ultime partite ho dato spazio a chi prima giocava meno e tutti stanno cercando di dare il massimo facendosi trovare pronti. La crescita dei singoli è uno dei nostri programmi di lavoro, dobbiamo provare ad aumentare sempre di più la qualità del nostro gioco!”.

Il grande protagonista della sfida di ritorno dell’anno scorso fu Capitan Passera, e proprio a lui chiediamo un’anteprima sulla partita di Giovedì: “Sarà un match fra due matricole terribili che stanno disputando una buonissima prima parte di campionato. La Centrale del Latte è stata anche più terribile di noi, ha perso solo tre gare e sono convinto che si presenterà al San Filippo determinata a cancellare subito la caduta di domenica scorsa contro Imola. Non mi meraviglio di trovarla al primo posto in classifica, hanno il telaio di un anno fa e tre giocatori nuovi di grande valore. Tutti quelli della passata stagione conoscono bene la LegaDue-Eurobet, è una squadra molto compatta e legata, che merita di essere li dov’è. Non mi stupisco neanche di vedere Piacenza in quella posizione, pure noi abbiamo tenuto alcuni giocatori importanti della A Dilettanti e gli americani che abbiamo inserito stanno giocando ad un livello altissimo. Se poi si guarda come lavoriamo tutti i giorni in palestra da Agosto ad oggi, si capisce perché adesso stiamo raccogliendo i frutti di quel impegno quotidiano. Possiamo proprio parlare di gruppo-squadra, non ci sono gelosie e il clima nello spogliatoio e in società è davvero dei migliori.

La Morpho Basket sta mettendo in campo la pallacanestro che Fabio aveva in testa e ha in testa tutt’ora. Nei nostri giochi si vede tutta la sua impronta, lui è un perfezionista infatti cerca sempre di aggiungere qualcosa di nuovo o togliere ciò che non va, puntando costantemente a far divertire tutti, noi e il pubblico. Personalmente questo è il basket che preferisco: io ho bisogno di correre a 200 all’ora, di fare e di creare gioco;con il coach sono in perfetta sintonia, meglio di cosi non potevo chiedere.

Se chiudo gli occhi vedo ancora la sfida di un anno fa, quando Piacenza espugnò il San Filippo: quella fu una delle partite più belle mai giocate, e ci diede la consapevolezza di poter puntare al massimo degli obiettivi, cioè arrivare primi in campionato. Mi auguro di poter violare ancora il Palazzetto di Brescia, so che ci sarà un’atmosfera unica grazie ai loro tifosi e soprattutto ai nostri che si muoveranno in tantissimi per venirci a sostenere. E’ il match migliore da giocare prima di Natale!”

Si comunica che la partita sarà seguita in diretta, con collegamenti dal San Filippo, da Radio Sound (Radio Ufficiale Morpho Basket) sulle frequenze 94.5 e 95 oppure in streaming su www.radiosound95.it , con le voci di Beppe Pozzoli , Davide Rancati e Paolo Zanchin.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank