Sconfitta per la Canottieri Ongina contro Caloni Bergamo per 1-3

Dura solo un set l’illusione del riscatto per la Canottieri Ongina, che è costretta a rimandare il ritorno al successo a causa del 3-1 casalingo subito per mano della Caloni Bergamo, trascinata dalla coppia Daolio-Mariano. Dopo un primo set spettacolare, chiuso con il 76 per cento in attacco, la formazione di Gabriele Bruni (partita con Lucotti in posto quattro al posto di Codeluppi) ha ceduto alla distanza, subendo il ritorno dei più quotati orobici, ma anche aiutando la squadra di Cominetti con regali ingiustificati.
Ancora una volta, a condannare i gialloneri sono stati i troppi errori, motivo dominante della partita di Nibbio e compagni dal secondo set in avanti. La conferma arriva dai dati statistici, simili nonostante il 3-1 finale, condizionato nell’ultimo set anche da un evidente calo in attacco della Canottieri Ongina.
Sotto il profilo del gioco, la squadra ha fatto vedere qualcosa in più rispetto alla sconfitta prenatalizia di Mirandola, anche se non è riuscita a smuovere una classifica che si fa sempre più complessa a causa delle vittorie dei Diavoli Rosa Brugherio e del Sant’Antioco (che si è rinforzato con l’arrivo di Roberti) contro Olbia e Biella. Domenica la squadra di Bruni sarà di scena a Mantova in uno scontro diretto per la zona calda della classifica. Nel frattempo, il tecnico giallonero predica “serenità e fiducia per il futuro”, anche perché a tutt’oggi nulla è compromesso.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank