Nasce in Provincia il polo di sviluppo territoriale San Nazzaro – Caorso

Siglato l’accordo per il polo di sviluppo territoriale “San Nazzaro-Caorso”, a prevalente vocazione logistica. L’intesa è prevista dal Piano territoriale di coordinamento provinciale per la predisposizione di politiche di sviluppo di area vasta.
L’atto è stato firmato questo pomeriggio dall’assessore provinciale Patrizia Barbieri, il sindaco Fabio Callori (Caorso) e Sergio Montanari (Monticelli). Il documento sottoscritto recepisce i contenuti della legge regionale 20 del 2000 che si pone come obiettivi, tra gli altri, la realizzazione di un “migliore coordinamento nella definizione delle politiche territoriali e nella programmazione ed attuazione degli interventi di rilievo strategico e sovracomunale”. La definizione degli interventi attuativi delle politiche territoriali è rimandata a successivi approfondimenti. San Nazzaro (Monticelli) e Caorso, grazie all’intesa sottoscritta, potranno così condividere scelte strategiche e obiettivi comuni, recependoli nei propri strumenti di programmazione comunale, Psc in primis. Il nuovo polo di sviluppo territoriale, essendo a prevalente vocazione logistica, andrà a coordinarsi con le altre aree territoriali di movimentazione merci, “al fine di favorire la qualificazione del sistema piacentino come piattaforma logistica integrata” e si caratterizzerà come area ecologicamente attrezzata, cioè come un’area industriale con standard di qualità ecologica elevati e gestione unitaria delle infrastrutture e dei servizi.
“La revisione del PTCP – spiega l’assessore Barbieri – ha risposto alla necessità di dotare il territorio provinciale di un progetto di sviluppo di lungo termine adeguato ai mutamenti che si sono prodotti in anni recenti, adottando come riferimento la competitività territoriale e la sostenibilità ambientale, economica e sociale, nonché sviluppando specifiche politiche d’ambito. In tale settore strategico risulta centrale il tema insediativo degli ambiti specializzati per attività produttive che, per portate degli impatti sui sistemi sociali, territoriali, ambientali e della mobilità, devono assumere rilievo sovra comunale ed essere attuati attraverso accordi territoriali fra Provincia e Comuni territorialmente interessati”.
“La firma arriva al termine di un iter lungo e impegnativo – ha sottolineato Callori –. Dopo il via libera dei nostri rispettivi consigli comunali siamo giunti alla sottoscrizione che ci consentirà di procedere con i nostri Psc. Grazie a questi accordi si concretizza il processo di collaborazione tra territori nell’ottica di uno sviluppo comune”.
“Bisogna sempre più pensare nei termini della collaborazione tra Comuni per perseguire obiettivi condivisi e attrarre risorse – ha detto Montanari –. In questo quadro l’accordo siglato è una “grande lente” calata sui nostri territori che ci consente di pensare uno sviluppo coordinato e sinergico per un settore, come quello della logistica, di portata nazionale e internazionale. L’auspicio è che questo possa essere l’inizio di una fase sempre più intensa di collaborazione tra territori”.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank