Migliorano le condizioni dello scolaro colpito da meningite

Migliorano le condizioni dello scolaro di 10 anni della scuola Pezzani colpito da meningite e ricoverato all’ospedale Mangiagalli di Milano. A riferirlo il preside Maurizio Sartini che non segnala disagi all’attività scolastica legati al rischio contagio. Le assenze, riferite soprattutto alla classe quinta frequentata dal giovane studente, vengono ascritte all’obbligo di profilassi che comporta la somministrazione dei farmaci antibiotici a scadenza di 12 ore. I genitori degli alunni che stanno frequentando regolarmente le lezioni si recheranno personalmente in aula dalle 11 alle 12 per provvedere all’assunzione degli antibiotici.


“Scolaro della Pezzani colpito da meningite,nessun pericolo contagio”

Un bimbo di 10 anni, studente della classe quinta della scuola elementare Pezzani di Piacenza, è stato colpito da meningite meningococcica. Il piccolo si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Mangiagalli di Milano, dopo un primo ricovero nella struttura sanitaria cittadina. Ieri per l’intera giornata è scattata l’emergenza sanitaria e sono stati sottoposti a profilassi 80 persone, tra familiari, compagni di classe, di catechismo e calcio.

“La situazione è ora sotto controllo – assicura Anita Capra, direttore Unità Operativa Malattie infettive dell’Ospedale di Piacenza – le possibilità di contagio sono molto scarse perchè non è un germe che non si trasmette facilmente, ma con uno stretto contatto prolungato con le goccioline di saliva e le secrezioni respiratorie. In ogni caso i contatti familiari e del bambino sono stati già tutti sottoposti a profilassi”.

L’incubazione può anche arrivare a dieci giorni. I sintomi sono febbre altissima, accompagnata da mal di testa e rigidità nucale, in alcuni casi vomito.

A Piacenza nell’ultimo triennio è stato segnalato un caso di meningite all’anno.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank