Volley, il Copra Elior al Palabanca affronta M. Roma

Alle 17:30 la Copra Elior scenderà sul campo del PalaBanca per la penultima volta prima della fine della Regular Season; dall’altra parte della rete la M. Roma Volley. L’undicesima giornata di ritorno infatti corrisponde alla terzultima giornata prima dell’avvio dei Play Off che avranno il via il 7 aprile, con il primo concentramento, che vedrà le prime 4 classificate ospitare le rivali. Le 12 squadre aventi diritto verranno quindi divise in 4 gironi di 3 squadre ciascuno e disputeranno un torneo all’italiana con partite di sola andata, tutte in casa delle 4 squadre meglio classificate (per ora Trento, Macerata, Cuneo e Belluno).
La Copra Elior Piacenza, dopo la sconfitta con Belluno, che le ha tolto la possibilità di arrivare quarta in classifica, ha ancora a disposizione 3 partite per ambire al 5° e 6° posto. Tre partite fondamentali che mettono a disposizione 9 punti per cercare di smuoversi dalla settima posizione (ora a 35 punti) in cui i biancorossi stazionano da parecchi turni di gioco.
Il gioco non è così semplice perché a infastidire l’avanzata dei piacentini potrebbero esserci Monza e Modena, rispettivamente sesta con 36 punti e quinta a 37 punti. Il divario tra le rivali non è troppo ampio per non accettare la sfida ma sia Monza che Modena affronteranno 3 partite accessibili che le porteranno sicuramente punti: la brianzola, dopo la vittoria al tie break dell’andata delle semifinali di Cev, infatti si confronterà con Cuneo, Roma e Vibo, mentre l’emiliana Verona, Vibo e Cuneo. Un fattore comune accomuna tutte e tre le rivali che da qui fino al termine della Regular Season dovranno affrontare Cuneo che, ripresasi dal periodo negativo, è affamata di punti e ambisce a spodestare Macerata dal secondo posto (i punti che le dividono sono solo due).
Dopo la risalita della classifica i biancorossi sono consapevoli delle proprie potenzialità, ma rimangono sempre desti e consci delle capacità degli avversari, anche di Roma che, nonostante un discreto inizio di Campionato, forse anche a causa del futuro incerto, ora sta cercando di uscire da un periodo negativo ed è in cerca di punti salvezza: “Quella con Roma sarà una partita impegnativa. – afferma capitan Zlatanov – Noi arriviamo da una sconfitta, ma la perdita non ci ha bloccati: il nostro obiettivo è cercare di scalare la classifica, ora decisamente complicata, per puntare al 5°-6° posto. Roma dal canto suo cercherà di portare a casa dei punti fondamentali per la salvezza. Gli allenamenti vanno bene, conserviamo una buona forma fisica, nonostante qualche piccolo, normale, acciacco. La sconfitta con Belluno non ci ha bloccati o impauriti, infatti è dalle sconfitte che si può arrivare alle vittorie. Le sconfitte insegnano sempre”.
A far da spalla al numero 11 biancorosso c’è Luca Tencati, che illustra la situazione piacentina e quella romana: “E’ un buon momento. – spiega il centrale – Lasciando da parte la sconfitta di Belluno dove abbiamo trovato un’ottima squadra in grande condizione fisica, direi che stiamo bene. Quella di oggi è una partita da vincere, ma Roma è una squadra difficile da decifrare. I capitolini hanno inoltre bisogno di punti salvezza, quindi non sarà facile. Dovremo attendere la stessa condizione anche nelle prossime partite che ci separano dai play off, quando incontreremo squadre che a questo punto della stagione hanno fame di punti e sono obbligate a giocare con il coltello tra i denti”.
Coach Monti avrà a disposizione tutti i suoi ragazzi eccetto Federico Marretta, secondo libero, lontano dai campi per una piccola operazione al ginocchio. Il numero 16 biancorosso verrà sostituito da Andrea Binaghi, atleta della Copra Elior B2. I biancorossi, vincendo 3 punti, potrebbero scavalcare una delle due rivali in classifica (Monza e Modena) eventualmente perdenti sul campo di Cuneo e Verona.
Per quanto riguarda la M. Roma Volley, la squadra capitolina è tornata alla vittoria solo domenica scorsa contro Ravenna (3-0). Prima della sfida con i romagnoli una serie di sconfitte (Trento, Verona, Latina, San Giustino e Belluno) che la hanno bloccata all’undicesimo posto con 27 punti. Con il fiato sul collo dei pontini, a pari punti, c’è San Giustino, in gran rispolvero e desiderosa di salvezza.
Roma non si presenterà quindi al PalaBanca a cuor leggero; il suo obiettivo, dopo essere tornati alla vittoria con Ravenna, è proseguire sulla stessa strada per racimolare maggior punti e non dover giocarsi la salvezza matematica l’ultima giornata di campionato, contro Padova.
“Il successo di domenica scorsa contro Ravenna – afferma Sabbi, schiacciatore classe ’89 al primo anno di A1 – ci sta permettendo di lavorare con maggiore rilassatezza, anche se non possiamo abbassare la guardia, poiché non siamo ancora matematicamente salvi. Il nostro obiettivo è quello di arrivare all’ultimo turno di campionato sicuri della permanenza in A1, per non doverci giocare la salvezza proprio a Padova. Già da oggi cercheremo di fare punti a Piacenza e staccarci ulteriormente dalla zona retrocessione”.
Per mister Giani l’unica incertezza risiede nelle condizioni fisiche dello schiacciatore Maruotti; le sue condizioni sono ancora da valutare, in seguito alla distorsione alla caviglia sinistra nel corso della gara con Trento.
Il nono incontro tra Piacenza e Roma sarà nuovamente una sfida tra ex: a vestire la maglia capitolina ora Boninfante, e Bjelica, entrambi a Piacenza dal 2007 al 2010.
La sfida di andata, il 26 dicembre 2011, si era conclusa con la vittoria netta (3-0) di Piacenza.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank