Play off: Cuneo batte Vibo Valentia. I calabresi prossima avversari del Copra

BRE BANCA LANNUTTI CUNEO – TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA 3-1 (21-25, 25-21, 29-27, 28-26) – BRE BANCA LANNUTTI CUNEO: Mastrangelo 9, Henno (L), Ngapeth 12, Fortunato 6, Van Lankvelt, Wijsmans 22, Vissotto Neves 21, Grbic 2, Caceres 3, Patriarca 2. Non entrati Rossi, Pieri, Baranowicz. All. Placì. TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA: Falasca 19, Coscione 1, Serafini, Cernic 10, Diaz 13, Grassano, Rak 7, Klapwijk, Barone 7, Fanuli (L), Nikolov 11. Non entrati Mignolo, Banderò. All. Blengini. ARBITRI: Sobrero, Cesare. NOTE – Spettatori 2100, incasso 8800, durata set: 26′, 27′, 36′, 32′; tot: 121′.

blank

La Bre Banca Lannutti si aggiudica gara 1 dei Quarti dei Play Off Scudetto battendo per 3 set a 1 la Tonno Callipo Vibo Valentia, nella prima giornata della tre giorni di volley a Cuneo, con in scena il Girone C dei quarti di finale.

Camillo Placì schiera Grbic in palleggio, Vissotto opposto, NGapeth e Wijsmans in attacco, Mastrangelo e Fortunato al centro, Henno libero. Blengini risponde con Manuel Coscione in regia, Nikolay Nikolov opposto, Cernic e Diaz in banda, Rak e Barone al centro, Fanuli libero.

Primo set con la formazione ospite costantemente in vantaggio di un paio di lunghezze,con i cuneesi che vanno sotto nel punteggio e non riescono a rientrare. Ai cuneesi manca la verve per recuperare e trovare il vantaggio, in un set molto nervoso e condizionato da alcune decisioni arbitrali contestate dai cuneesi. Così Vibo conquista e gestisce le due lunghezze, mantenendole fino alla fine. Seconda frazione che parte con lo stesse premesse della precedente, con i cuneesi sotto di due lunghezze. Poi capitan Wisjmans e compagni reagiscono e piazzano un break di 6-0 che li porta dal 12-14 al 18-14, senza che gli uomini di Blengini riescano a fermarli. I cuneesi, meno fallosi in battuta, ma soprattutto più determinati e grintosi mantengono il vantaggio e vanno a chiudere 25-21. Bre Lannutti in vantaggio anche al primo time out tecnico del terzo set, dopo che, nelle prime fasi si era infortunato alla caviglia Rak, sostituito da Rocco Barone. Vibo si avvicina fino al -1, ma i cuneesi riescono a mantenere il margine di vantaggio fino alle fasi conclusive del set, quando Vibo impatta. Recuperato dal 19-16 al 20-19, Vibo trova il pareggio sul 22 pari con Falasca. Di qui in poi è un continuo punto a punto, con Cuneo che si procura quattro set ball e Vibo ne annulla quattro. Chiude capitan Wijsmans con il quinto set ball, sul 29-27. Ultimo set tutto giocato all’inseguimento per la formazione di Placì, che ad un certo punto si ritrova sotto 13-18. Come già era successo nel secondo set, i cuneesi trovano il break decisivo che li riporta in parità sul 23-23 e chiudono al terzo match ball, con Wijsmans, premiato mvp del match, che mette a terra la palla del 28-26 che vale il 3-1.

Domenica 8 aprile in scena gara 2, alle 17.30 al PalaBreBanca la Copra Elior Piacenza incontra la Tonno Callipo Vibo Valentia.

Luca Monti (allenatore Copra Elior Piacenza): “C’era grande tensione in campo, ma è normale quando la posta in palio è così alta. Quando giochi una partita così importante, e senza ritorno, è sempre dura. Sarà dura anche per noi domani, sicuramente ci sarà tensione altissima anche domani”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank