Pisani (Lega nord) risponde a Reggi: \”Pensi alle pulizie nel suo partito\”

“Se alla Lega serve un aspirapolvere, al Pd servirebbe un’intera impresa di pulizie. Al di là delle battute dell’ex sindaco Reggi, noi pensiamo agli esodati piacentini che non vedono un futuro davanti a loro, agli anziani truffati e ai cittadini vittime di continui furti, agli sperperi di questa amministrazione con sovvenzioni agli “amici”. E per fortuna che è stato bloccato il “palazzo del faraone” cioè Palazzo Uffici”. La segreteria provinciale del Carroccio replica alle affermazioni di Roberto Reggi dopo gli sviluppi dell’inchiesta che coinvolge un ex leghista “fuori dal Movimento- afferma il segretario provinciale Pietro Pisani – e da ogni incarico a nome della Lega. Noi abbiamo il coraggio di guardare al nostro interno e, come avvenuto a Milano, non esitiamo a fare pulizia”.
Nella Giunta Reggi 2, inoltre, la segreteria provinciale ricorda che “fu anche inserita una persona che aveva riportato l’equivalente di una condanna penale. Piuttosto Reggi, amministratore del Pd, si preoccupi della propria posizione in relazione alla condanna per peculato del comandante della Polizia municipale. Il collegio dei giudici, il 6 dicembre, restituì gli atti alla procura chiedendo di indagare sul sindaco con l’ipotesi di concorso in peculato. Se poi si vuole parlare di Lusi (era tesoriere della Margherita, ma in Parlamento come Pd), non basterebbe una pagina di giornale. Il caso Penati, invece, ex capo della segreteria politica di Bersani, è tuttora aperto è ancora tutto da scoprire. In Regione, invece, è aperto il caso che coinvolge il presidente Errani, sempre Pd, sulla vicenda Terremerse in cui la procura ipotizza favoritismi verso il fratello”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank