Ogurcak: “Papi e Zlatanov mostri sacri, ma avrò i miei spazi”

Si chiama Frantisek Ogurcak uno dei volti nuovi di questo ambizioso Copra Elior Piacenza Schiacciatore slovacco di 28 anni, 198 centimetri di altezza, Ogurcak è stato presentato questa mattina alla sede dei Bilanciai Associati in viale dell’Industria, storico sponsor della squadra di volley fin dai tempi della serie A2. Alla presenza del presidente Guido Molinaroli e del vice Stefano Gatti, il nuovo schiacciatore si è detto entusiasta dell’approdo “in una squadra molto forte, che punta a vincere una delle competizioni in cui è in gara. Spero di accontentare tutti, società, allenatore e soprattutto tifosi”. Ogurcak, in Italia dal 2008 e nell’ultima stagione alla Sisley Belluno, parte sulla carta come terzo schiacciatore, ma non sembra per nulla spaventato dalla possibilità di giocarsela con due mostri sacri come Zlatanov e Papi. “In una stagione così lunga credo che ci sarà bisogno di tutti e io voglio dare il mio contributo”. Tra i volti nuovi anche lo scoutman Matteo Carancini, 30 anni. Reduce dall’esperienza alle Olimpiadi di Londra con la nazionale italiana, per lui bastano le parole di Mauro Berruto. “E’ più di un semplice scoutman” ha detto Berruto che lo ha conosciuto all’epoca dell’avventura nella Lube Macerata. “Da avversaria Piacenza mi ha sempre fatto un’ottima impressione. Sono convinto di essere approdato in una società ben organizzata. Obiettivo? Fare degli ottimi play off”. E mentre Molinaroli ha ringraziato i Bilanciai Associati grandi impianti, “fedele partner di sempre”, il vice Stefano Gatti ha fissato in alto l’asticella dei traguardi: “Abbiamo allestito una squadra altamente competitiva, siamo una realtà ormai consolidata. Lo scudetto? Perché no”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank