Acqua: il convegno alla Fondazione; le iniziative di solidarietà

Da questa mattina la città di  Piacenza è sede di un importante convegno internazionale sul tema della prevenzione dei danni conseguenti ad eventi alluvionali. Quali strategie dunque per diminuire il rischio territoriale? A questo ed ad altri interrogativi hanno cercato di rispondere molti esperti provenienti da tutto il mondo. "Florispre" è  l’acronimo di rischi fluviali ed è un progetto europeo con partners italiani spagnoli ed inglesi. Le inondazioni sono- infatti- i disastri naturali più comuni in Europa e solo attraverso lo scambio di esperienze, dati e strategie  fra i vari Paesi è possibile aumentare l’efficienza degli interventi creando così una sorta di forum, utile anche per diffondere ai cittadini una corretta informazione in merito. Per Fabrizio Marchi, della Protezione civile di Piacenza, è importante costruire una solida rete di prevenzione di questi fenomeni naturali, spesso imprevisti ed imprevedibili.Secondo i dati Onu, nel 2025 1,8 miliardi di persone vivranno in Paesi e regioni con assoluta scarsità d’acqua e due terzi della popolazione mondiale potrebbero essere in condizioni critiche. Per attirare l’attenzione sulla scarsità delle risorse idriche le Nazioni Unite hanno proclamato per oggi la ‘Giornata Mondiale dell’Acqua. Anche Piacenza è scesa in campo con un’iniziativa di solidarietà presentata oggi in Comune.  L’amministrazione e l’associazione AFRICA Mission hanno pensato di dar vita a una raccolta fondi da destinare alla creazione di nuovi pozzi in Uganda. Per informazioni si può visitare il sito africamission.org. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank