Frutti Antichi

Tempo d’autunno, tempo di “Frutti Antichi”. In piena stagione del raccolto sabato 6 e domenica 7 ottobre 2012, dalle 9 alle 18.30, torna la manifestazione promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano e realizzata in collaborazione con il Castello di Paderna e il Comitato FAI di Piacenza: un vero e proprio omaggio alla terra e ai suoi preziosi prodotti, celebrato in un trionfo di colori e profumi autunnali.

blank

Tutela del paesaggio e valorizzazione sostenibile del territorio, da sempre valori fondanti del FAI, trovano piena attuazione nel Castello di Paderna, restaurato e gestito da Cristina e Pierluigi Pettorelli, che ha in “Frutti Antichi – Rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati” la propria manifestazione di punta, giunta quest’anno alla diciassettesima edizione e sempre più apprezzata dagli amanti della vita di campagna, del giardinaggio, dei prodotti genuini di qualità, della biodiversità, del “savoir vivre” emiliano, in un perfetto connubio tra storia, agricoltura, natura e festa.

La scelta di organizzare l’evento nel primo fine settimana di ottobre non è casuale: è infatti il momento dell’autunno in cui culmina la raccolta delle uve, delle mele, degli ortaggi. E proprio in onore della bontà dei frutti che la terra produce splendido sarà l’allestimento dei vivaisti nel parco, anche grazie alla presenza di dalie e rose dalle fioriture tardive, di specie di salvia dai colori decisi e di settembrini carichi di fiori che richiamano le ultime farfalle della stagione. Anche quest’anno l’intento della manifestazione è quello di diffondere la conoscenza e l’interesse per i frutti antichi, mantenendo viva la memoria e le tradizioni del passato, e per l’edizione 2012 è stato scelto come filo conduttore il tema: “I cereali, dal covone alla tavola”.

Non mancheranno i momenti di studio e di riflessione grazie al contributo della “Lombardy seed bank” dell’Università di Pavia, dell’Associazione Agricoltori e Allevatori Custodi e di numerose altre istituzioni che si occupano della salvaguardia della biodiversità. Sarà inoltre esposta un’interessante selezione di patate dal mondo a cura del Consorzio della Quarantina, con oltre 300 varietà rare e curiose, mentre presso lo stand dei Fratelli Gramaglia verrà realizzato un percorso relativo alle piante tessili e tintorie. In più, nello spazio riservato alle conferenze e agli incontri verrà presentato il volume “Il giardino dei frutti perduti” che raccoglie la preziosa e inedita pomologia dei Fratelli Roda, maestri giardinieri e progettisti di parchi e residenze reali. Sempre ampia sarà anche l’offerta didattica dedicata ai più piccoli, che quest’anno vedrà lo speciale intervento anche degli operatori  dell’Oasi Zegna.

 

Il programma:

SABATO 6 OTTOBRE

h. 14.00 Presentazione progetto editoriale Maestri di Giardino

Saranno presenti all’incontro, Daniele Mongera, presidente dell’Associazione, e gli autori Diana Pace ed Elisa Benvenuti, e poi Filippo Alossa e Mario Mariani.

 

h. 15.00 Zafferano e dintorni: mito storia e…cucinaa cura dell’az. agr. La Margherita

Breve racconto dell’utilizzo dello zafferano nella storia antica e moderna con attenzione alla tecnica colturale e all’utilizzo attuale.

 

h. 16.00 Presentazione del libro “Il giardino dei frutti perduti” a cura dell’autrice Elena Accati

 Il volume, a cura di Elena Accati e Agnese Fornaris, raccoglie la preziosa e inedita

Pomologia dei fratelli Giuseppe e Marcellino Roda, maestri giardinieri e progettisti di

parchi e residenze reali, formatisi alla corte di Carlo Alberto 

 

DOMENICA 7 OTTOBRE

 

h. 11.00 intervento  sulla Biodiversità frutticola a cura di Leopoldo Tommasi

 

H. 15.00 presentazione del progetto  LA MELA CABELLOTTA per la salvaguardia ed il rilancio dell’antico frutto di Alta Valle Scriviaa cura Comune di Valbrevenna GE interverranno Aldo Scorzoni, Assessore Turismo Sport e Manifestazioni Comune di Valbrevenna e Sergio Rossi esperto di cultura gastronomica, produzioni agroalimentari locali e promozione territoriale.

 

h. 16.00 .Conserve fatte in casa: come fare per essere certi che siano sicure- minicorso interattivo di trasformazione casalinga– a cura dell’Az. Agr. Bio Erbucchio

 

h. 17.00 La valorizzazione della biodiversità varietale dell’orzo negli usi che vanno dalla produzione del malto alla panificazione  intervento dott. Michele Stanca del CRA di Fiorenzuola d’Arda 

 

DIMOSTRAZIONI

SABATO nel parco

h. 15.00 dimostrazione di Tree Climbing – a cura de Il Barone Rampante Barbieri Piergiorgio Arboricoltore Europeo Certificato

L’arrampicata su albero, o tree climbing, è una tecnica di arrampicata che consente di accedere alla chioma dell’albero e muoversi, in sicurezza passando da un ramo all’altro imbragati al suo interno. La tecnica è nata negli USA e, in seguito, si è diffusa anche in Europa.

La dimostrazione avrà luogo presso lo stand del Barone Rampante, sotto alle grandi querce

 

SABATO e DOMENICA nel “cortile del pozzo”

Dimostrazione delle tecniche del trapunto fiorentino e del macramè (per adulti).

Laboratorio per bambini e ragazzi – a cura di Filo Rosso onlus – Pistoia

 

MOSTRE

SORTILEGI DI CERA

La ceroplastica attraverso le opere di Paola Nizzoli Desiderato

Gli straordinari allestimenti di frutti e agrumi in cera di Paola Nizzoli Desiderato sono occasione per ripercorrere la storia della ceroplastica, la tecnica di modellare la cera che ebbe particolare successo a partire dalla fine del Seicento, soprattutto per l’utilizzo in ambito scientifico sia per lo studio della botanica che dell’anatomia.

Paola  Nizzoli Desiderato da tempo studia questa antica tecnica caduta in disuso con lo scopo di dare continuità ad arti del passato utilizzando procedimenti e materiali diversi, con attrezzature talvolta originali o riprodotte fedelmente grazie alla specifica documentazione tratta da libri antichi e pubblicazioni che è riuscita ad acquisire. Dopo una lunga e laboriosa sperimentazione è riuscita a realizzare circa 300 modelli di frutti e verdure.

Tel. 347.4569960 p.nizzolidesiderato@hotmail.com

 

LE VECCHIE BICICLETTE DEI MESTIERI 

la personalissima collezione privata di Romano Conficoni,  ravennate collezionista per passione.

Una meticolosa ricerca ha permesso di riunire diversi esemplari, unici nel loro genere, accuratamente accessoriati degli strumenti indispensabili per mestieranti senza fissa dimora, che svolgevano i loro lavori direttamente a domicilio, casa per casa, nelle campagne, nelle strade o nelle piazze. Tra i pezzi rari della collezione, che conta ben 17 esemplari di bici attrezzate, troviamo anche la “due ruote” usata dal maniscalco per la ferratura dei cavalli, la bici del sarto con la macchina da cucire e il ferro da stiro, quella del fabbro con annessa piccola officina ambulante dotata persino di mantice, quella del calzolaio, del veterinario e quella con l’occorrente per cuocere e vendere le caldarroste. Eccezionalmente la collezione sarà affiancata da 4 biciclette attrezzate concesse dal Comando dei Pontieri di Piacenza.

Tel. 333.7251185

 

ESPOSIZIONE DI PATATE DAL MONDO

a cura del Consorzio della Quarantina – Associazione per la Terra e la Cultura Rurale

Tornano in mostra oltre 300 differenti varietà di patate provenienti da Sudamerica, Italia, Francia, Germania,

Gran Bretagna, Svizzera e da molti altri Paesi.

Si potranno osservare varietà native delle regioni andine, dove la patata cresce anche allo stato

selvatico, varietà europee selezionate da fine Settecento a metà Novecento e varietà tradizionali

(cioè coltivate da molto tempo in un’area ma non databili con precisione) che sorprenderanno il

visitatore per la ricchezza di forme e colori: un modo originale e inconsueto per ricostruire la storia

della diffusione di questo prezioso tubero dall’America Meridionale al Vecchio Continente

Allestimento nell’area della ex stalla.

 

ATTIVITA’ DIDATTICHE

Nel prato accanto al parco 

Ai giovani visitatori è dedicato uno spazio didattico con operatori specializzati che li

coinvolgeranno in attività divertenti e istruttive. Le attività proseguono senza interruzione durante

tutto l’orario di apertura.

 

“VIVA VIVA IL BOTTEGAIO” I bambini potranno giocare nelle botteghine:
– del salumiere dove pesare cereali e farine, macinare caffè, giocare a
vendere uova, salami, cotechini e formaggio.
– del gioielliere dove potranno costruire piccoli bijoux con pasta
fagioli, stagnola e cannucce colorate.
– del pittore dove potranno dipingere e disegnare. Presso lo spazio della Cascina il Cambonino Vecchio – Museo Civico della civiltà contadina di Cremona 

Tel. 0372.560025

 

“AAA NIDO CERCASI!” Laboratorio di Birdgarden per bambini e ragazzi e

“GUFOLANDIA” Laboratorio di scoperta del mondo segreto di gufi e civette per ragazzi a cura di

Marco Mastrorilli, Alice Cipriani e Paola Bressan

Cell. 340.7634208  mastrorilli@noctua.it

 

LUDOBUS “TRUCCIOLI MONELLI” Associazione LA TARTARUGA di Rivergaro

Dal magico furgone del ludobus Truccioli monelli, usciranno grandi giochi in legno un  teatrino per le marionette ed uno spazio morbido dedicato ai piccini, giochi da tavolo e tanto materiale di recupero da riciclare con fantasia , il ludobus è uno spazio dove poter ritrovare il tempo libero, vivendo da protagonisti, in cui grandi e piccoli si confrontano, si aiutano, GIOCANO INSIEME. Pensato e organizzato per permettere, innanzitutto ai bambini, di esprimere nel gioco e con il gioco il bisogno di muoversi, di creare, di fantasticare, di esplorare, di costruire e di comunicare.

tel. 3475551560   www.latarta.it  gianluca@latarta.it 

 

“FALEGNAMERIA PER BAMBINI” di Gino Chabod a cura della fattoria didattica I Campi di

Vernasca. Si tratta di un laboratorio completo di falegnameria didattica composto da 5 banconi

attrezzati con i classici attrezzi manuali da falegname, trapani a colonna e qualche

marchingegno….tutti trasformati a manovella… consente di spaziare nell’ambito della costruzione

di piccoli oggetti, plastici, ecc. 

Cell. 3335058740 info@icampidiborla.it    www.falegnameriaperbambini.com

 

“DIPINGERE CON I FIORI” dimostrazione di tintura naturale  a cura dell’Associazione Colore e Tintura Naturale M.Elda Salice.  

cell. 347 7957198    ass.salice@tiscalinet.it 

 

Laboratorio di MACINATURA SU PIETRA con tecnica preistorica   a cura di Archeotravo s.c. del Parco Archeologico di Travo  PC

info@archeotravo.it

 

E per gli adulti……

“TE LA TINGI TU”  tintura e decorazione di una bandana in seta, con tecnica giapponese shibori.  Il laboratorio per adulti prevede l’acquisto del kit , contenente la bandana in seta e quanto necessario per la decorazione (costo € 10.00)

a cura dell’Associazione Colore e Tintura Naturale M. Elda Salice.

 

INIZIATIVE COLLATERALI

In contemporanea con Frutti Antichi è possibile visitare la Galleria Alberoni di Piacenza e la sua ricca collezione d’arte nella quale spiccano  diciotto superbi arazzi e l’Ecce Homo, capolavoro di Antonello da Messina, opera commovente ed estremamente suggestiva.

 

In occasione della manifestazione la Galleria Alberoni esporrà eccezionalmente gli Erbari di Fra Zaccaria (1722 – 1814).

Oltre all’Erbario manoscritto contenente 151 fogli di illustrazioni acquerellate di piante provenienti da Europa, Asia, Africa e America, sarà possibile ammirare anche l’Hortus Siccus in due volumi in folio.

 

Sabato 6 ottobre 2012 alle ore 16.30

 Un percorso guidato alla scoperta della collezione di erbari dipinti, a stampa e secchi custoditi nella biblioteca del Collegio Alberoni

Domenica 7 ottobre 2012 alle ore 16.00 

La tradizionale visita guidata al patrimonio storico artistico e scientifico alberoniano

(Ecce Homo di Antonello da Messina, la collezione di arazzi, la pinacoteca e gli

strumenti scientifici) s’arricchisce per l’occasione della collezione di erbari dipinti,

a stampa e secchi custoditi nella biblioteca del Collegio.   

Presentando il biglietto di Frutti Antichi si potrà avere l’ingresso alla Galleria ridotto a soli € 4,50.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank