Grande Vettori, il Copra Elior piega San Giustino 3-1

COPRA ELIOR PIACENZA – ALTOTEVERE SAN GIUSTINO  3-1  (25-22  25-18  23-25 25-17)

Copra Elior: Corvetta 1, Vettori 21, Holt 9, Tencati 11, Zlatanov 16, Papi 13, Marra (libero 64%), De Cecco ne, Tavana ne, Maruotti 2, Ogurcak ne, Latelli  all. Monti

Altotevere: McKibbin, Van De Dries 20, Boheme 12, De Togni 7, Cebulj 4, Fiore 12, Cesarini (libero 67%), Guttmann ne, Coali ne, Torre, Lo Bianco ne, Mattioli 5 all. Fenoglio

Arbitri: Bartolini e Braico Durata set: 28’ 24’ 28’ 25’ tot. 1h 45’

Spettatori: 3174 Incasso: 14866 euro

Copra Elior: 12 bs, 6 ace, ricezione (66%), attacco (57%), 13 muri, 22 errori

Altotevere: 19 bs, 2 ace, ricezione (58%), attacco (47%), 5 muri, 25 errori

Il migliore: prova maiuscola di Vettori che conferma di avere un futuro luminoso di fronte

La chiave: Piacenza si è dimostrata superiore, ha premuto sull’acceleratore da subito; muro spesso invalicabile.

Piacenza – Il Copra Elior si complica la vita, ma alla fine riesce ad addomesticare una volenterosa Altotevere San Giustino piegandola con il punteggio di 3-1 nell’esordio davanti ai propri supporter. Poteva certo essere una vittoria più rotonda, ma qualche amnesia biancorossa nel finale di terzo set ha rimesso tutto in discussione costringendo Piacenza a fare gli straordinari nel quarto parziale. Quello visto in campo è stato un Copra Elior incerottato: ma né Corvetta né soprattutto Vettori hanno fatto rimpiangere le assenze di De Cecco (in panchina) e Fei (in tribuna), i cui leggeri infortuni agli addominali hanno indotto Monti ha non rischiarli in vista del match di sabato prossimo contro i campioni d’Italia della Lube Macerata. Positivo anche il rientro di Zlatanov. Quando ha accelerato il Copra ha dimostrato una caratura superiore rispetto agli avversari mettendo in mostra un grande muro.

Un inizio con il piglio giusto per i biancorossi, soprattutto a muro, con Tencati, Holt e Zlatanov bravi a sbarrare la strada ai bomber umbri, ai quali non bastano nel primo set i 9 punti di Van den Dries. Piacenza che dilaga nel secondo set. Una squadra quadrata che messo subito pressione a muro contrattaccando in maniera micidiale con uno Zlatanov tornato sui suoi livelli. Senza storia il secondo parziale con San Giustino che ha vanificato con troppi errori gli sforzi messi in atto per rimontare. Più equilibrato il terzo parziale. San Giustino lotta punto a punto e nel finale, quando il destino del match sembrava pendere verso Piacenza, sfrutta le amnesie biancorosse per accorciare le distanze. Non solo, nel quarto San Giustino ci crede, va avanti addirittura 8-4. Poi però Piacenza si ricorda come murare e rimonta in grande stile. Chiude il match Vettori, meritatamente migliore in campo.

 

 

Un Copra Elior privo della diagonale titolare De Cecco – Fei, non schierata da Monti causa infortunio, riesce comunque ad imporsi 3-1 su San Giustino. I padroni di casa, sorretti da un ottimo muro e dal duo Corvetta – Vettori, che in alcuni frangenti non ha fatto rimpiangere i titolari, hanno letteralmente dominato i primi due set fino al ventesimo punto. In ambo i casi un comprensibile calo di tensione ha riportato in partita la formazione umbra fortunatamente senza conseguenze. Nel terzo set l’unico passaggio a vuoto del migliore in campo Vettori consente agli ospiti di superare i padroni di casa e di riaprire la partita. San Giustino ritrova fiducia e si spinge sino all’8-4, ma il Copra ritrova lo spirito dei primi due parziali e capovolge l’esito del parziale con uno schiacciante 25-17. La formazione di Luca Monti ora può godersi il bottino pieno in classifica e pensare alla sfida di sabato prossimo con i campioni d’Italia della Lube Banca Marche Macerata.

Copra Elior Piacenza – Altotevere San Giustino
 3-1 (25-22; 25-18; 23-25; 25-17)

Primo set:
Il Copra rinuncia a De Cecco e Fei, in tribuna: Luca Monti rinuncia alla diagonale titolare costretta al riposo per infortunio. Regolarmente in campo invece Hristo Zlatanov. Piacenza comincia bene e conduce 3-2. Muro di Tencati che riporta sul 6-3 Piacenza. Il Muro di Tencati in questo avvio di gara sta facendo la differenza. Torna sotto San Giustino 7-5. Punto di Vettori 8-5. Buona condizione per il Copra, bene la correlazione muro-difesa 12-7. Punto di Holt. Punto di San Giustino 14-10. Allunga il Copra 17-12. Fiore accorcia le distanze per la formazione umbra 17-14. Gran palla di Vettori 19-14: in questo set Vettori non sta facendo rimpiangere Fei. Attacco di Papi all’incrocio delle righe 20-15. Van Den Dries a segno, fra tencati e Papi 20-16. Buono l’attacco di De Togni. Papi sbaglia il servizio 22-19. Torna a farsi pericolosa San Giustino 22-20. Errore di Tencati, nel giro di poche azioni San Giustino ha impattato. Leggero calo di tensione per il Copra. Luca Monti si rifugia in time out: decisamente arrabbiato in questo frangente con i suoi giocatori. Punto di Luca Tencati 23-21. Errore al servizio per Piacenza 23-22. Zlatanov ottiene un ottimo muro-out 24-22. Muro ad uno di Zlatanov 25-22

Secondo set:
Piacenza continua a fare la differenza con Vettori ed a muro 6-1. Grand difesa di Zlatanov e punto di Zlatanov 8-2. Muro out di Tencati 9-3. Tocco a muro di San Giustino 10-3. Allunga di nuovo Piacenza 11-3. Luca Tencati a segno 12-3. Muro granitico quello del Copra. Zlatanov viene, per la prima volta nella partita, murato da Boheme. 14-8. Diagonale strettissima di Zlatanov 15-8. Al secondo time out tecnico 16-9. Il Copra allenta la presa nel finale. Van Den Dries mette a segno un ace 20-17. La formazione di Luca Monti è stata avanti anche di 8 punti, ma nel finale si è fatta recuperare da San Giustino. Out il servizio di San Giustino 21-17. Ennesimo punto di Vettori 22-18. Allunga Piacenza 23-18, San Giustino si rifugia in time out. invasione di San Giustino 24-18. Secondo set vinto da Piacenza 25-18

Terzo set: 7-4, Piacenza parte ancora benissimo. Papi al servizio, punto di Zlatanov 8-4. Punto di De Togni 9-6. Samuele Papi murato: 9-7. bellissimo pallonetto di Zlatanov per il decimo punto di Piacenza (10-7). Mini break per San Giustino 10-9. Holt non sbaglia 11-9. Attacco in pipe di Mattioli 11-10. Attacco di Papi, ma Boheme mura bene 11-11. Errore di Van Den Dries 12-11. Errore di Tencati 12-12. Gran palla di Vettori, migliore in campo assieme a Corvetta. 13-12. Il muro vincente di Papi 14-12. Boheme 14-13. 15 pari. Punto di Tencati 16-15. Piacenza avanti 18-15. San Giustino recupera 18-18. Mini break per il Copra 20-18. Errore al servizio di Vettori 20-19. Out Vettori 20-20. terzo errore consecutivo per Vettori 20-21. Muro out e punto per Piacenza 21-21. Gran lavoro di contenimento di Zlatanov e punto di Papi 23-23. Punto di San giustino 23-24. Il set si chiude 23-25 e la partita si allunga.
Errore del Copra che ha fatto rientrare in partita una squadra che sembrava ormai battuta.

Quarto set: 3-3 si gioca punto a punto. Fiore siglia il punto del vantaggio per gli ospiti 3-4. Papi risponde 4-4. Indecisione dei ragazzi di Luca Monti 4-6. Allunga San Giustino 4-7. San Giustino ha la chance di portare la partita al tie break 4-8. Attacco vincente di Vettori 5-8. Ace di Papi 6-8. Lo stesso Papi pesta la linea dei 9 metri 6-9. Grande muro di Vettori 7-9. Esce Papi entra Maruotti. Out Van Den Dries 9-9. Ace di Tencati: Mattioli e Fiore non si intendono 10-9. Out Vettori 10-10. Allunga Piacenza 12-10. Time out Tecnico chiamato da San Giustino. Papi a segno 13-11. Muro di Fiore 13-12. Ancora a segno Vettori 15-12 per Piacenza. Out il servizio di Holt 15-13. Al secondo time out tecnico 16-13. Piacenza si ritrova 20-15. Ace di Luca Tencati 21-15. Allunga Holt 22-15. Punto di Zlatanov 24-17. Chiude Luca Vettori. 25-17

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank