Perseguitava l’ex amante al telefono, denunciato piacentino 58enne

Non poteva accettare che la loro relazione, seppur fugace, potesse essere finita. E così aveva deciso di perseguitare l’ex amante con centinaia di telefonate e messaggi sul cellulare, anche di notte. Non solo. Aveva preso di mira chiunque avesse avuto a che fare con lei, amici, parenti. Per una 50enne piacentina l’Odissea è durata un anno e mezzo. Fino a quando gli uomini della Squadra Mobile della questura sono risaliti all’identità del responsabile. Lui, 58 anni, ex dipendente Telecom in pensione, è stato denunciato per molestie telefoniche. Tutto è partito da una denuncia per molestie a mezzo telefono sporta qualche tempo fa dalla donna e dal marito. Da mesi, giorno e notte, ricevevano entrambi telefonate da numeri sconosciuti sia sul fisso che sul cellulare o messaggi dal contenuto volgare. Oltre 600 le chiamate in un anno. Le telefonate venivano fatte da cabine telefoniche, tutte ubicate nella stessa zona. Conosceva bene il meccanismo visto che era un ex dipendente Telecom, e credeva di farla franca. Gli uomini della Squadra Mobile hanno appurato che tra il maniaco del telefono e la donna vittima delle vessazioni, una 50enne piacentina, c’era stata una brevissima e fugace relazione, da lei interrotta. L’uomo però non si rassegnava e continuava a seguirla e a insultare chiunque fosse con lei. Dopo diversi appostamenti e dopo aver controllato i tabulati dalle cabine telefoniche, la polizia ha individuato l’auto e le schede da lui utilizzate. Dalla perquisizione in casa gli agenti hanno trovato anche appunti e liste di nomi con relativi numeri di telefono, tutte persone che l’uomo si era messo in testa di “punire” perché avevano a che fare con l’ex amante. Inevitabile la denuncia.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank