Ingressi gratis al Palabanca per i consiglieri: interrogazione dei grillini

Non demordono i grillini di Piacenza sulla questione dei privilegi alla classe politica locale. Dopo aver declinato l’offerta arrivata da parte di Copra Elior di abbonamenti gratuiti per l’ingresso al Palabanca alle partite di volley delle squadre locali, ora i consiglieri del Movimento 5 Stelle decidono di approfondire ulteriormente.

E lo fanno a seguito delle dichiarazioni pubbliche di Guido Molinaroli, ai vertici della società sportiva, il quale ha parlato dell’esistenza di “accordi storici con il Comune” relativi alla consegna da parte della società di abbonamenti gratuiti per l’accesso al palazzetto in occasione delle partite.

Quali accordi? E perché? In nome di che funzione istituzionale? Sono le domande che si pongono Mirta Quagliaroli, Andrea Gabbiani e Barbara Tarquini che hanno firmato e depositato ieri un’interrogazione a risposta scritta al sindaco e alla giunta che di seguito pubblichiamo integralmente.

 

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

 Con preghiera per il rispetto dei tempi regolamentari  nella risposta alla presente

Premesso che:

–          Il 10 ottobre 2012 a tutti i consiglieri  comunali  di Piacenza è stato recapitato titolo di accesso (abbonamento) alle partite casalinghe di Campionato Italiano e Coppa Challenge della società sportiva Copra Elior Volley Piacenza

–          A seguito del rifiuto dei succitati titoli di accesso, attraverso comunicato stampa dei consiglieri comunali del M5S e relativo indirizzo dei titoli a favore di comunità di accoglienza per minori, il titolare della società sportiva Copra Elior Volley Piacenza, Sig. Guido Molinaroli,  dichiarava in un’intervista televisiva: Nel contratto abbiamo degli accordi storici fatti col Comune di Piacenza. Noi mettiamo a disposizione del Comune dei titoli di accesso per gli assessori e i consiglieri.

–          La questione morale in politica viene dichiarata come grave e urgente, individuandola come un problema anche culturale ed educativo.

–          Peculato, corruzione, sperperi e privilegi di chi è deputato a rappresentare i cittadini costituiscono un gravissimo motivo di sfiducia da parte del cittadino, a maggior ragione per le continue richieste da parte dei politici di rigore e sacrifici da sostenere.

 

Gli interpellanti chiedono al Sindaco e alla Giunta di verificare e rispondere  alle seguenti questioni:

–          se nel contratto di gestione del Palabanca siano compresi anche titoli di accesso gratuiti per gli assessori e i consiglieri e per quale motivo sia stata inserita questa clausola,

–          se siano previsti, nei relativi contratti di gestione, altri titoli di ingresso gratuiti o abbonamenti per amministratori, assessori e consiglieri comunali di Piacenza ad altre strutture ad esempio i teatri e lo stadio Grilli e il motivo che ne giustifica l’assegnazione.

Mirta Quagliaroli, Barbara Tarquini, Andrea Gabbiani

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank