Il Copra Elior torna a sorridere anche in Europa, Istanbul battuta 3-0

COPRA ELIOR PIACENZA – BBSK ISTANBUL = 3-0  (25-19  25-16  25-22)

blank

Copra Elior: De Cecco 1, Fei 16, Simon 15, Tencati 5, Zlatanov 12, Papi 7, Marra (libero 58%), Corvetta, Vettori, Holt 1, Maruotti, Ogurcak  all. Monti

Bbsk Istanbul: Keskin 2, Billings 14, Ertrugul, Hayirli 6, Antanovich 11, Trommel 6, Mert (libero 69%), Yenipazar, Ozdemir, Uslu, Cihan 4, Kirici  all. Ozbey

Arbitri: Arrarte e Ioannidis Durata set: 23’ 22’ 27’  tot 1h12’

Copra Elior: 11bs, 1 ace, ricezione (54%), attacco (57%), 17 muri, 14 errori

Bbsk:  8bs, 1 ace, ricezione (54%), attacco (43%), 5 muri, 18 errori

Il migliore: Simon per un terzo set imponente e in segno di incoraggiamento

La chiave: un muro invalicabile per gli attaccanti turchi

Piacenza –  Il Copra Elior bagna l’esordio in Challenge cup con una rotonda e convincente vittoria sull’Istanbul bbsk per 3-0 dimenticando la brutta prova fornita domenica scorsa in quel di Cuneo. Punteggio mai in discussione con i biancorossi che hanno spezzato le velleità turche con un muro micidiale facendo registrare a fine gara ben 17 sigilli in quel fodamentale. Bene anche la prova di Simon che era all’esordio casalingo, per lui una gara in crescendo con colpi da autentico fuoriclasse e 16 punti totali che hanno mandato in delirio i tifosi biancorossi. Si replica giovedì prossimo alle 16 ore italiane. Parte in scioltezza il Copra Elior che già nei primi scampoli di gara mette il muso avanti (8-6) permettendosi anche qualche errore di troppo al servizio. La differenza la fa comunque la battuta che Monti chiede di forzare. Se poi ci si mette qualche errore di troppo dei turchi il gioco è fatto. Biancorossi avanti 13-9 quando un primo tempo di Simon, seguito da un muro dello stesso cubano, fa esplodere di gioia il Palabanca. Lentamente il centrale caraibico sta trovando il ritmo partita (anche se sarà necessario attendere ancora). Billings, l’uomo più pericoloso dei turchi, viene arginato bene da Piacenza. Dal 16-11 arrivano anche Fei e il muro a dare man forte ai biancorossi che incamerano il primo parziale agevolmente. Nel secondo parziale la musica non sembra cambiare. Monti mantiene in campo sempre il sestetto titolare e il muro continua a fare il suo dovere. Una “tripletta” di muri di Tencati e Fei consente a Piacenza di prendere subito il largo (9-5) e di controllare poi la situazione. Ancora una volta è il muro a farla da padrone: Trommel e Billings faticano maledettamente a mettere a terra il pallone e quando anche Anatananovich (che era stato il migliore dei suoi fino a quel momento) inizia ad annaspare nelle sabbie mobili, il Copra Elior scappa via senza possibilità di essere ripreso. Finisce 25-16 con due punti finali di Simon, vera attrazione del Palabanca. Il terzo set inizia come gli altri due, con un muro vincente si Zlatanov, ma in questo caso la squadra turca, allenata da Ozbey, riesce a mantenersi aggrappata al match. Al primo time out tecnico piacentini avanti 8-7, ma non riescono a decollare. Cresce la prova di Billings (16-15 Istanbul al secondo time out) ma è Simon, al momento giusto, a guidare l’allungo decisivo a muro e in attacco. Finisce 3-0 con il pubblico in delirio per il cubano. Tra sei giorni il ritorno in terra turca.

———————————————————

 

L’assenza di oltre due anni dalle competizioni europee non ha fatto dimenticare al Copra come si fa a vincere in un match di coppa. Nel debutto di Challange Cup Piacenza supera con un secco 3-0 la BBSK Istanbul. La gara di andata è stata dominata dai padroni di casa, che hanno saputo far pesare la propria superiorità tecnica e fisica, trascinati da un superlativo Alessandro Fei. Istanbul, sparito dal campo dal secondo parziale, ritorna a giocare alla pari con gli emiliani nel terzo set. Billings cresce tantissimo ed il Copra, che fino a quel momento era stato in grado di arginarlo a muro, perde qualche colpo. L’equilibrio dura fino alla fine del set, quando Simon sale letteralmente in cattedra e, fra primi tempi e muri da sogno, scava il solco decisivo per il 3-0 finale.

Piacenza domenica, alle ore 18, affronterà per il campionato Castellana Grotte al Pala Banca. Giovedì prossimo, alle ore 16 italiane ci sarà il match di ritorno con Istanbul in trasferta.

 

 

Piacenza: De Cecco – Fei; Zlatanov – Papi; Simon – Tencati; Marra
Istanbul: Keskin-Billings, Ertrugul-Hayirli, Antananovic-Trommel, Mert

Il Copra ritorna in Europa dopo 2 anni di assenza. Simon in campo dal primo minuto.

Primo set: 5-3 per Piacenza. Out il servizio di Simon. Pipe di Zlatanov 7-5. Out di De Cecco 7-6. Papi mette a segno il punto dell’8-6 al primo time out tecnico. Piacenza può sicuramente sfruttare le sue capacità fisiche superiori rispetto a quelle della formazione ospite. Istambul trova la parità 8-8. Piacenza prova ad allungare 10-8, errore di Billings. Simon trova il punto del 12-9, buon break per Piacenza. Errore di Antanovic 13-9. Primo tempo anticipato di Simon, che subito dopo va a segno a muro 15-10. Attacco di Fei veramente ottimo 16-11 al secondo time out tecnico. Attacco vincente di Trommel 16-12. Attacco vincente di Papi che colpisce fra la spalla ed il volto Billings 17-12, i piacentini mantengono un buon margine di vantaggio. Bel pallonetto di Tencati, è un ottimo Copra. Altro muro di Simon sul numero 8 Antanovic 20-14. Sul velluto la squadra di Luca Monti con 7 lunghezze di vantaggio. Out Billings 22-16. Ricezione di Papi e Fei attacca senza muro a seguito di una piccola magia di De Cecco: Alessandro Fei può attaccare con il muro ad uno 23-17. Luca Monti non vuole correre rischi e chiama un time out dopo l’ace di Hayirili 23-19. Muro di De Cecco 25-19. Piacenza ha condotto il set sin dai primi punti, sorretta dalla buona prestazione di Alessandro Fei, per ora fra i migliori in campo.

Secondo set: si combatte punto a punto:2-2. Zlatanov a segno dopo una grande difesa di Davide Marra. Un avvio decisamente più equilibrato 5-5. Muro vincente di Luca Tencati 6-5. Piacenza prende il largo con i muri di Tencati e Fei 8-5. Invasione di Istambul 10-6. Muro di Tencati 11-6. Piacenza continua a controllare la situazione e forza a muro. De Cecco chiama in causa capitan Zlatanov, che non si fa pregare 12-9. Muro di Fei su Billings 13-9. Errore di Antanovic 14-9. Trommel con il suo mancino prova a rimettere in carreggiata Istanbul 14-10. Al secondo time-out tecnico il punteggio è di 16-11. Out Simon 17-13. Invasione di Istanbul 18-13. Piacenza non si ferma più 21-14. Bella palla alzata da Papi e Zlatanov si fa trovare pronto 22-15. Out Istanbul 23-15. Simon in pallonetto 24-16. Muro vincente di Simon 25-16. Fino a qui non c’è stata partita, Piacenza ha sfruttato gli errori di Istanbul ed ha fatto pesare la sua superiorità tecnica, soprattutto a muro. Fei rimane il migliore in campo, molto bene anche Simon, nuovo idolo dei tifosi di casa.

Terzo set: Si riniza a giocare 1-1. Si gioca punto a punto 4-4. De Cecco serve Simon 6-5, il cubano è salito ad altezze vertiginose per mettere a terra questa palla. 6 pari, il Copra non riesce ancora a staccare i rivali nel punteggio. Gran mani fuori di Papi 7-6. Gran difesa di Papi, ma non basta perchè Billings riesce a concludere positivamente 7-7. Pipe di De Cecco 8-7 set ancora apertissimo. Istanbul ottiene la parità 8-8. Diagonale perfetta di Zlatanov 9-8. Errore di Simon 9-10. Billings si è ripreso e Piacenza deve inseguire 11-12. Errore di Antananovic 12-12. Attacco vincente di Papi 13-13. Attacco vincente di Papi 14-13, il Copra mette la freccia e passa a condurre. Billings ha preso coraggio ed il muro emiliano fatica maggiormente a contenerlo 14-14. Questa volta Fei mura Billigns 15-14. Al time out tecnico Istanbul avanti 16-15. Il Copra è sicuramente calato; Istanbul invece ha ritrovato il suo opposto Billings. Muro di Simon Piacenza torna avanti 17-16. Sale in cattedra Simon 20-17. Il cubano è stato autore di un paio di muri violentissimi nel momento chiave dell’incontro. Istanbul torna sotto 20-19. Mani out di Antananovic 20-20. Muro vincente di Simon che da solo 21-20. Out Zlatanov 21-21. Pipe di Zlatanov 22-21. Out Billings 23-21. Papi in muro ad uno 24-22. Finisce 25-22 con il muro di Fei

Radio Sound è Radio Ufficiale del Piacenza volley. Radio Sound, la Radio 100% Grande Sport!

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank