Riprende il progetto “Tra il dire e il fare”

Sabato 17 novembre riprende ufficialmente il progetto “Tra il dire e il fare”. Si tratta di un tavolo di lavoro tra tutte le realtà che si occupano di educazione dei ragazzi e di famiglia, dalle istituzioni alle associazioni di volontariato a quelle di promozione sociale, a S.Nicolò, con la collaborazione professionale dell’Associazione La Ricerca di Piacenza – Area Prevenzione. Il capofila del tavolo è l’Associazione di volontariato ABRACADABRA – PROGETTO FAMIGLIE, queste le altre associazioni – enti coinvolti:

blank

– Comune Rottofreno

– Scuola Media di S.Nicolò

– Parrocchia di S.Nicolò

– Polisportiva S.Nicolò (Pallavolo)

– Polisportiva Rottofreno (Ginnastica Artistica e danza)

– Calcio Baby Brazil

– Agesci S.Nicolò (Scout)

– Caritas S.Nicolò

– Avis S. Nicolò

– Auser S.Nicolò

– Airc S.Nicolò

L’anno scorso il progetto ha generato le seguenti attività:

– laboratori pomeridiani scolastici dal titolo “Il bene va fatto bene” mirati a sensibilizzare i ragazzi all’attenzione al bene comune e alla solidarietà. La partecipazione era volontaria e ben 150 giovani hanno aderito al primo ciclo di 4 incontri, e si sono confermati in oltre un centinaio per il secondo ed il terzo ciclo. Per tre mesi praticamente circa la metà dei ragazzi di S. Nicolò dai 12 ai 14 anni sono stati impegnati a pulire e tenere in ordine i campi gioco e giardini comunali, a coltivare l’orto del Centro Socio Riabilitativo del paese, a ordinare indumenti e cibo alla Caritas, a confezionare angioletti da rivendere a favore dell’Airc, a preparare scenette teatrali a favore dei iccoli dell’asilo, a decorare con murales i muri della scuola, e altro. Insieme a questi ragazzi, sono stati impegnati circa 40 volontari delle varie associazioni e privati cittadini.

– corsi sulla relazione d’aiuto e incontri di auto aiuto rivolti ai genitori del paese per sviluppare sensibilità e attenzione ai bisogni della propria e delle altre famiglie del paese per creare sempre di più una rete di persone a supporto dei nostri ragazzi e delle nostre famiglie

– un gruppo di auto aiuto per ragazzi ventenni per aiutarli nello sviluppo della loro crecsita personale

Visto il successo dello scorso anno, il progetto è stato ampliato per quest’anno aggiungendo ulteriori iniziative rivolte ai ragazzi, in modo particolare

– Attività di tutoraggio fra pari, vale a dire incontri pomeridiani fra i ragazzi della scuola per aiutare quelli più in difficoltà con lo studio e la compensione delle lezioni mattutine (una sorta di doposcuola fatto dai ragazzi stessi)

– Consiglio comunale dei ragazzi per sensibilizzarli ai problemi di educazione civica

– Giornalino scolastico per sensibilizzarli all’importanza dell’informazione ecoinvolgere ancora di più il paese nelle varie iniziative adottate

Per quanto riguarda gli adulti, oltre alle due iniziative già proposte per lo scorso anno, sono stati aggiunti anche incontri con esperti de LA Ricerca per sensibilizzare i genitori ad una corretta educazione ed attenzione agli stili di vita dei figli, con particolare interesse anche per eventuali dipendenze. In tutto questo cammino fondamentale è la collaborazione con La Ricerca che mette in campo la propria esperienza nel campo della prevenzione e dell’educazioone per i ragazzi ed i genitori.

Il cammino 2012-2013, avrà inizio proprio sabato 17 novembre con una serata presso il cinema parrocchiale, nel corso della quale sarà presentato il progetto nella sua interezza e sarà rappresentato lo spettacolo “Una storia fortunata” tratto dal racconto di Luis Sepulveda “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”. Lo spettacolo sarà messo in scena dalla compagnia piacentina QUARTA PARETE che si esibirà gratuitamente a favore del progetto.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank