Rebecchi Nordmeccanica, rimonta e vittoria contro Urbino: 3-1

blank

Le ragazze della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza superano in trasferta Urbino per 3 a 1: “Ci siamo aggiudicati una partita difficile – commenta a caldo Giorgio Varacca – conquistando tre punti che per noi in questo momento son fondamentali. Temevamo questa trasferta, Urbino è in ripresa dopo i problemi di inizio stagione e da ora in poi sarà difficile per tutti fare punti su questo campo”.

blank

LA PARTITA
Piacenza schiera la diagonale Ferretti-Turlea, Nicolini e Leggeri al centro, Meijners e Bosetti laterali, Sansonna libero; Urbino manda in campo Dall’Igna in regia, Van Hecke opposto, Petrauskaite e Negrini in banda, Dugandzic e Gentili centrali, Giombetti libero.

PRIMO SET – Al fischio iniziale partono bene le padrone di casa che vanno in vantaggio 3 a 1, ma dopo pochi minuti è Piacenza che conduce con 8 punti contro 4. La Rebecchi Nordmeccanica tiene a distanza le avversarie fino a metà del set, quando Urbino risale dal 10-14 fino al 16-14 ritornando in testa. È la premessa di un finale set infuocato, con le squadre che combattono sul filo del pari fino alle ultime battute. Il tabellone scatta sul 24 a 22 per Piacenza ma l’arbitro rileva una invasione, i punti veri sono 23 pari, e Urbino mette giù i palloni decisivi con cui si aggiudica il parziale per 25 a 23.

SECONDO SET – Nel secondo set Piacenza parte in testa, ma fatica a staccare una Urbino che è sempre lì a brevissima distanza e che infine riporta il risultato sul pari: 11 a 11. Da qui le due avversarie proseguono superandosi a vicenda, però al secondo time out tecnico Piacenza ha due punticini di vantaggio. La Rebecchi Nordmeccanica prova ad allungare e ci riesce, va a condurre 19 a 15 e poi 22 a 18. Urbino non si arrende e si riporta minacciosamente a ridosso delle piacentine, fino al 22 a 21 che sembra riaprire le sorti del set prima che Piacenza metta a segno i tre punti che valgono il 25 a 22.

TERZO SET – Il terzo set si apre in equilibrio, al primo stop tecnico Piacenza ha solo un leggero vantaggio: 8-6. Al rientro in campo il distacco aumenta strada facendo, e il 16 a 10 del secondo intervallo fa pensare che la Rebecchi Nordmeccanica stia riuscendo a controllare l’incontro. La conferma arriva dal campo, dove Piacenza continua a macinare punti malgrado i tentativi di rimonta di Urbino, fino al 25-16 che porta la Rebecchi Nordmeccanica al comando per due set a uno.

QUARTO SET – A formazioni ritoccate (in campo Frigo al posto di Nicolini come in parte del set precedente, e Partenio in banda con Negrini libero al posto di Giombetti), il set numero 4 si apre con Urbino in vantaggio per 5 a 1 e poi per 6 a 3: qui si scatena la reazione della Rebecchi Nordmeccanica che mette a terra otto palloni consecutivi, tornando prepotentemente in vantaggio e arrivando al secondo time out tecnico alla guida del set con un rassicurante 16 a 9. Piacenza prosegue sicura la sua strada e aumenta ancora il vantaggio, e il set si chiude sul 25 a 16, vittoria tre a uno per Piacenza.

IL TABELLINO
Chateau D’Ax Urbino – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 1-3 (25-23, 22-25, 16-25, 16-25).
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Frigo 6, Leggeri 9, Turlea 15, Meijners 27, Secolo, Nicolini 6, Ferretti 4, Sansonna (L), Radenkovic, Bosetti 15. Non entrate: Gennari, Zilio (L). All. Mazzanti.
Chateau D’Ax Urbino: Giombetti (L), Negrini 4, Dugandzic 7, Van Hecke 13, Petrauskaite 13, Partenio 1, Gentili 9, Dall’Igna 3, Angelelli.. Non entrate: Sykora, Vallese (L), Santini, Leggs. All. Radogna
Arbitri: Cesare, Pignataro.
Durata set: 26′, 28′, 22′, 23′. Tot 1h40′.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank