Dosi a Radio Sound: “A breve nuovi insediamenti produttivi a Piacenza” -VIDEO

blank

Prima volta da sindaco per Paolo Dosi ai microfoni di Radio Sound. Come ogni anno il primo cittadino di Piacenza interviene nei nostri studi per fare gli auguri di Natale ai piacentini e per rispondere alle loro domande inerenti i piccoli e grandi problemi quotidiani.

blank

Nel corso della trasmissione “Partenza in Ferrari”, con Daniela Ferrari, il sindaco ha dialogato con gli ascoltatori intervenuti davvero numerosi telefonicamente e con tantissimi SMS e email, ha risposto alle domande del giornalista di Piacenza24 Marcello Pollastri e ha fatto una promessa importante su un tema spinoso come quello della mancanza di lavoro: il comune si sta impegnando affinchè le imprese abbiano le condizioni ideali per insediarsi nel nostro territorio e generare occupazione.  

“Il lavoro – ha affermato Dosi – è il primo obiettivo del nostro programma di mandato, nonostante non rientri nelle specifiche competenze del comune. Lo abbiamo individuato come prioritario perché questa è l’autentica emergenza che stiamo vivendo”. Ci sono in cantiere progetti, ci sono 4 o 5 contatti aperti che Dosi per prudenza non ha voluto anticipare ai nostri microfoni, e verosimilmente  “Entro il primo quadrimestre del 2013 – ha detto il sindaco – mi auguro che ci sia la possibilità di annunciare ufficialmente almeno un paio di questi nuovi insediamenti”.

Sono circa 70-80 i posti di lavoro che mediamente dovrebbero essere creati tramite questi progetti, un numero che l’amministrazione comunale si sta impegnando a raddoppiare nell’ arco del 2013. “Ci rendiamo conto che è pochissimo rispetto al reale fabbisogno ma dobbiamo essere realisti e renderci conto che il periodo è molto difficile” ha proseguito Dosi.  

“Stiamo lavorando anche per  favorire l’ imprenditoria giovanile sia attraverso un fondo che, in collaborazione con la Camera di Commercio, abbiamo messo a disposizione per sostenere progetti di impresa giovanile, sia con la creazione di spazi per le start-up, per incentivare l’ avvio di imprese di giovani che abbiano idee, creatività e volontà di mettere in campo dei progetti, unitamente a percorsi di semplificazione per agevolare le imprese affinchè abbiano meno oneri e maggiore agilità”.

Prima di cominciare con gli interventi degli ascoltatori in diretta, il primo cittadino ha ascoltato le interviste che abbiamo raccolto nel pomeriggio di ieri in via XX Settembre, Piazza Cavalli e via Calzolai, con piacentini che hanno “giudicato” i primi sei mesi della sua sindacatura e lo hanno incoraggiato ad andare avanti. 

Viabilità e sicurezza erano gli argomenti più ricorrenti sia tra le interviste realizzate per strada che tra gli interventi degli ascoltatori, al telefono e via SMS. Per alcuni di loro non è stato possibile dare una risposta in diretta ma il sindaco ascolterà le telefonate, leggerà i messaggi e risponderà attraverso il nostro sito Piacenza24

“Questi aspetti – ha detto Dosi – sono molto attenzionati dall’amministrazione Comunale che è molto presente. Naturalmente – ha proseguito – questi sono temi di non facile soluzione ma sui quali stiamo lavorando, con un impegno molto intenso, nonostante i mille ostacoli di natura burocratica”.

Non è facile infatti, come ha rimarcato il sindaco nel corso del suo intervento in radio, andare avanti con fondi in diminuzione e crescenti compiti e responsabilità. 

Dosi ha poi spaziato tra le varie domande degli ascoltatori che hanno dato occasione al primo cittadino di parlare, ad esempio, di SETA, la società di gestione del trasporto pubblico cittadino che ha avuto non pochi problemi all’ inizio della sua attività. Parte degli inconvenienti è già stata risolta dall’ amministrazione che sta lavorando ancora per migliorare sia il parco mezzi che le loro gestione ordinaria e, a partire dal primo trimestre del nuovo anno, i cittadini potranno vedere i risultati in maniera tangibile.

Un secondo ascoltatore invece gli ha chiesto dove tragga la forza per fare politica e se si è pentito della scelta fatta. Dosi ha risposto innanzitutto che si tratta di una scelta deliberata, una sfida con se stessi in un momento in cui, effettivamente, la politica non viene vista di buon occhio ma che ha comunque, dei risvolti buoni.

IMU – Inevitabilmente, a quattro giorni dalla scadenza per il pagamento dell’ IMU, fissato per il 17 dicembre, si parla anche di questo. Piacenza è una delle città del Nord Italia con l’ aliquota più bassa per quanto riguarda la prima casa (0.48% ndr). Rispondendo alla domanda di un ascoltatore, Dosi però puntualizza che per riuscire a mantenere un equilibrio complessivo, tenuto conto del fatto che una parte di questa tassa deve essere trasferita allo Stato, è stato necessario individuare componenti che proporzionalmente devono pagare di più, e quindi chi ha una seconda casa, un secondo garage o altre abitazioni, paga di più.

Viabilità – La presenza di vigili sul territorio e la civiltà del piacentini sono stati trattati dal sindaco su sollecitazione di due ascoltatori non vedenti i quali hanno manifestato le loro difficoltà a muoversi in città attraverso auto parcheggiate male e semafori che sono stati tolti per lasciare spazio alle rotonde.

“Stiamo definendo percorsi tattili che aiutino le persone non vedenti nell’ attraversamento pedonale. E’ un problema, purtroppo di civiltà perché i vigili ci sono: abbiamo una forza di 110 agenti che elevano contravvenzioni per auto in sosta selvaggia, occupazione di posti per disabili e altre infrazioni.

La città, però è grande per un corpo di 110 vigili sempre più investito di funzioni dai superiori livelli di governo che hanno riversato sui comuni sempre maggiori compiti e responsabilità con sempre meno risorse. I nostri vigili fanno un lavoro notevole che non è solo quello su strada. Purtroppo non possiamo nemmeno assumerne di nuovi perché i vincoli del patto di stabilità ce lo vietano.

E’ un problema di civiltà di chi guida e di chi percorre le strade: dovremmo essere più attenti tra di noi”. 

Sulle piste ciclabili Dosi annuncia novità con la messa in sicurezza e la loro interconnessione.

Sicurezza – “Abbiamo incrementato la presenza sul territorio attraverso i security point – ha detto Dosi – svolgendo anche un ruolo di supplenza nei confronti delle forze dell’ ordine, con le quali collaboriamo e con cui condividiamo le difficoltà che ci sono. Saremo ancora presenti sul territorio pur tenendo conto di queste difficoltà”.

Infine un pensiero sul calcio di casa nostra: Lupa o Atletico? Ha chiesto un ascoltatore. Dosi risponde che tifa Piacenza comunque: “Viva tutte e due. L’ importante è avere una presenza piacentina nel mondo del calcio”.

 

ALCUNI SPEZZONI DELLA TRASMISSIONE
IN DIRETTA SU RADIO SOUND 95

 


Pioggia di domande al sindaco di Piacenza Paolo Dosi che si trova in questo momento negli studi di Radio Sound, ospite di Daniela Ferrari nel suo programma in diretta Partenza in Ferrari e sta rispondendo ai numerosissimi ascoltatori che stanno telefonando alla redazione (il numero da chiamare e’ lo 0523.590590 oppure per sms 333.7575246). Con il primo cittadino c’e’ Marcello Pollastri di Piacenza24 che modera le domande e introduce gli interventi. Particolarmente preparati i cittadini che si stanno rivolgendo alla redazione e i temi affrontati sono i piu’ “caldi” e attuali, dall’Imu alla sicurezza, dalla viabilita’ ai problemi delle frazioni (come Montale) sino al riordino delle province eccetera. 

 

A breve aggiornamenti

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank