Un doppio, tremendo dolore l’addio a Carlos e Domenico

“Mancherà la voce, mancheranno le forze, ma nonostante questo Gesù ci dice, in modo rispettoso e comprensivo, di non avere paura”. E’ uno stralcio dell’omelia con la quale questa mattina padre Gino Costantino ha tentato di dare conforto alla famiglia di Carlos Alberto e Domenico Angelucci, i due ragazzi deceduti nel tragico incidente lungo la strada Bobbiese nella frazione di La Verza, la notte tra il 24 e il 25 dicembre scorsi. Questa mattina si sono svolti i funerali nella piccola chiesetta di Pittolo che di certo non poteva contenere tutti i presenti. Un dolore immenso per i tanti, tantissimi amici che i due ragazzi si erano riusciti a creare nel corso degli anni. Un dolore troppo grande, soprattutto perché questa volta il destino non si è portato via una persona in grado di farsi amare alla follia, bensì due. E questo doppio dolore, se è insopportabile per gli amici, figurarsi per un genitore: la madre di Domenico e Carlos Alberto ha resistito e stretto i denti fino alla fine della celebrazione, per poi svenire sul sagrato della chiesa al momento dell’uscita delle due bare che all’interno ospitavano i corpi dei suoi due figli, scomparsi in un unico istante.

blank

Simbolicamente, centinaia di palloncini bianchi e rossi a forma di cuore sono stati lasciati liberi nei cieli di Pittolo, quasi a dire, come se ce ne fosse bisogno, che Carlos Alberto e Domenico non saranno mai dimenticati.

 


 

Questa mattina alle 11 nella chiesa di Sant’Antonino Abate a Pittolo l’ultimo saluto ai fratelli Carlos Alberto e Domenico Angelucci, deceduti nell’incidente stradale avvenuto a La Verza – a pochi metri da casa – la notte di Natale. Ma al dolore per il lutto si aggiungono, per la famiglia dei due giovani, serie difficoltà economiche, dovute agli ingenti costi di organizzazione del doppio funerale: i parenti, nei giorni scorsi, hanno rivolto un appello alla cittadinanza per chiedere un sostegno e hanno aperto un conto corrente sul quale chiunque volesse può effettuare un’offerta per aiutare la famiglia Angelucci. Il conto corrente per chi volesse contribuire è Fratelli Angelucci, sede Cariparma, filiale Agenzia C, Iban IT86E0623012606000030764021.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank