Rebecchi Nordmeccanica, Pesaro si prende la rivincita

blank

Sotto gli occhi di Marco Mencarelli, nuovo allenatore della squadra azzurra, Pesaro supera Piacenza per 3 a 1 dopo due ore di battaglia. La Rebecchi Nordmeccanica si aggiudica largamente il primo set (25 a 19) ma poi cede di stretta misura il secondo e il terzo con identico punteggio di 23 a 25, e nel quarto cede per 20 a 25.
Il premio Cantina Valtidone risrvato alla migliore in campo va a Kenny Moreno Pino, autrice di 23 punti personali, mentre top scorer è Turlea con 24 punti.

blank

Pesaro ha giocato megli rispetto alla partita di andata e noi peggio – commenta Danika Radenkovic alludendo alla vittoria per tre a zero del Piacenza a Pesaro – la chiave della partita è stato il secondo set, che abbiamo ceduto di misura dopo una lunga lotta. Penso che se avessimo vinto quel set la partita sarebbe stata diversa. Ora dobbiamo voltare pagina in fretta, il Piacenza visto in campo stasera non è quello migliore, ma complimenti a Pesaro perchè ha meritato la vittoria.”

Le fa eco Valentina Tirozzi: “Siamo molto contente per questa vittoria, per noi questi tre punti sono molto importanti. Forse Piacenza oggi era un po’ sottotono, penso anche per merito nostro. Dopo la partenza a nostro sfavore siamo riuscite a fare il nostro gioco e a capovolgere la partita.”

LA CRONACA
La novità della serata è Martina Guiggi, accolta da grandi applausi del pubblico, ma Piacenza scende in campo con la formazione vista più volte all’opera: Ferretti in diagonale a Turlea, Leggeri e Nicolini al centro, Bosetti e  Meijners laterali, Sansonna  libero. Durante l’incontro entreranno anche Radenkovic, Secolo e Zilio.
Pesaro schiera Signorile in diagonale a Moreno  Pino, Chirichella e Gibbemeyer al centro, Tirozzi e Muresan ai lati, De Gennaro libero. Spazio poi anche a Valpiano e a Manzano.

PRIMO SET – Piacenza prende un buon vantaggio iniziale ma viene raggiunta dalle ospiti sull’otto pari. Dopo pochi scambi Pesaro va in vantaggio (10-11) e Piacenza risponde filmineamente saltando sul 14 a 11. Pesaro si rifà sotto (14-13) ma Piacenza riparte con due punti di Nicolini che valgono il 16-13 con cui si va al secondo stop. Al rientro si va sul 17-13 con un ace di Meijners ma Pesaro recupera rapidamente costringendo Mazzanti a chiamare un time out sul 17-16. Un errore dell’attacco piacentino procura il nuovo pareggio, ma Bosetti riporta avanti Piacenza, Turlea firma il 19-17 e Leggeri il 20-17. Stavolta è Pesaro a chiamare il time out, ma dopo la pausa Turlea va ancora a segno ed è 21 a 17. Bosetti mette giù il 22-18, Moreno Pino va a segno e il muro piacentino porta al 23-19. Turlea chiude uno spettacolare scambio in cui due tuffi di Sansonna tengono in extremis il pallone in gioco, e il set si chiude 25 a 19

SECONDO SET – L’avvio del set è molto equilibrato, poi Pesaro allunga e va al primo intervallo in vantaggio 8 a 5 dopo una schiacciata di Moreno Pino. Pesaro prosegue e dopo un bel recupero si porta sul 10 a 5, e dopo un ace di Signorile e un nuovo punto di Moreno Pino Piacenza chiama il time out in svantaggio 5 a 13. Un mani-out di Bosetti interrompe la serie positiva delle ospiti, Turlea e Bosetti vanno a segno, ma Chirichella e Gibbemeyer mandano all’intervallo con Pesaro avanti 16 a 8. Al rientro Piacenza recupera un paio di punti, poi con due punti di Meijners arriva al 13 a 17 e Pesaro ferma il gioco. Meijners va ancora a segno, poi è Turlea a firmare due punti consecutivi prima che un attacco out di Pesaro riporti il risultato in pari: 17 a 17. Piacenza sorpassa,  Pesaro resiste ma poi cede alla pressione di Piacenza che va a condurre 20 a 18. Pesaro non si arrende, sorpassa (20-21) ma il muro di Bosetti vale il nuovo pari: 21 a 21. Pesaro va in testa 23 a 21, Piacenza va a segno ma Pesaro si procura il primo set ball (22-24). Turlea mette palla a terra ma Tirozzi non perdona, e il set si chiude a favore di Pesaro.

TERZO SET – Piacenza va subito a segno due volte ma Pesaro non sta a guardare, pareggia (3 a 3) e sorpassa (4-5). La lotta prosegue serrata, le squadre restano sul filo del pari ma al primo intervallo Pesaro conduce 8 a 6. Turlea riporta il punteggio sul pari con due punti in serie, ma Moreno Pino rimette in moto Pesaro che torna a condurre: Piacenza 9, Pesaro 11. Piacenza pareggia con un ace di Leggeri, ma dopo poco Pesaro è di nuovo avanti e sul turno di battuta di Tirozzi va al secondo stop in testa per 16 a 12. Pesaro continua a mettere Piacenza alle strette, Mazzanti chiama tempo con le sue sotto 14 a 18. Un ace di Radenkovic vale il 16-18 e Pesaro chiama un time out, poi Piacenza costringe le avversarie a sbagliare in attacco e si riporta a un solo punto (17-18). Pesaro reagisce e con una tripletta si riporta avanti per 21 a 17 prima che Mazzanti chiami di nuovo un time-out, un muro di Turlea accorcia ma Pesaro si porta sul 23 a 18, Turlea colpisce con un pallonetto e un attacco ed è 20 a 23. Nicolini va a segno, Pesaro chiama il time out sul 21 a 23 e al rientro va a vincere il set malgrado i coraggiosi tentativi di rimonta piacentini.

QUARTO SET – Leggeri firma i due punti che portano Piacenza avanti 3 a 1, ma sotto le battute di Tirozzi è di nuovo pari. Leggeri mette giù un bel pallone, Pesaro risponde e torna in vantaggio per 7 a 5. Nicolini accorcia ma il primo time out tecnico vede le ospiti in vantaggio 8 a 6.
Piacenza non riesce a fermare Pesaro che si porta sul 13 a 6 prima che Secolo metta di nuovo in movimento i punti di Piacenza. Al secondo stop Piacenza è sotto 9 a 16.
Si rientra in campo, Piacenza ce la mette tutta contro l’arcigna difesa di Pesaro, gli scambi diventano molto spettacolari e lo svantaggio piacentino si riduce: 13 a 17. Pesaro ferma il gioco e al rientro va a segno due volte prima che Piacenza chiami a sua volta un ennesimo time out. Due punti di Nicolini lasciano sperare ma Pesaro non si ferma, Turlea mette palla a terra, e con Bosetti Piacenza recupera fino al 18 a 22. Bosetti segna per il 19 a 23, Pesaro risponde con il punto numero 24, Turlea accorcia e Tirozzi mette la parola fine: 20 a 25, Pesaro vince 3 a 1.

IL TABELLINO
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – KGS ROBURSPORT PESARO 1-3 (25-19, 23-25, 23-25, 20-25)
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 6, Turlea 24, Meijners 11, Secolo 2, Nicolini 11, Ferretti 1, Sansonna (L), Radenkovic 2, Bosetti 9, Zilio (L). Non entrata Guiggi. All. Mazzanti.
KGS ROBURSPORT PESARO: Moreno Pino 23, Valpiani, Gibbemeyer 3, De Gennaro (L), Manzano 5, Chirichella 10, Signorile 1, Tirozzi 13, Muresan 11. Non entrate Lestini, Dekani. All. Pistola.
ARBITRI: Prandi, Genna.
NOTE – Spettatori 2900, incasso 5800, durata set: 26′, 28′, 29′, 29′; tot: 112′.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank