Il carnevale alla Veneziana a Castell’Arquato

Anche a Castell’Arquato il Carnevale sarà festeggiato, il periodo che segna la fine dell’iverno sarà ricordato attraverso vari eventi.

blank

Eventi del carnevale a Castell’Arquato:

9 febbraio Carnevale dei folli : dalle 15 alle 18 Piazza Europa
Il Carnevale per i bambini con la Corsa dei Folli e tanto altro. Associazione Genitori genitori.castellarquato@gmail.com

Sabato 16 Febbraio/Domenica 17 Febbraio – Carnevale alla Veneziana: l’intero borgo piacentino coinvolto nella seconda edizione del Carnevale alla Veneziana, dedicata a “Seduzione e Tradimento” 

Sabato 16 e domenica 17 febbraio l’intero borgo piacentino coinvolto nella seconda edizione del Carnevale alla Veneziana, dedicata a “Seduzione e Tradimento”
Sono tante le occasioni in cui gli uomini giocano ad indossare una maschera ed una di queste è senza dubbio la complessa arte dell’amore, del quale Giacomo Casanova è tra gli esponenti più illustri. Se poi queste facce si mostrano a Carnevale, il gioco è fatto.

Per il secondo anno consecutivo, Castell’Arquato, in provincia di Piacenza, mette in scena il Carnevale alla Veneziana, con un’edizione dedicata a “Seduzione e Tradimento” che potrà contare, tra le altre cose, sulla presenza di un Casanova in carne e ossa ad aggirarsi tra le strade e le piazze, assicurandosi che lo spirito della città in maschera per eccellenza venga rispettato ed onorato. Sabato 16 e domenica 17 febbraio, l’intero borgo del piacentino sarà impegnato a mostrare e a spiegare le tecniche di corteggiamento del ‘700, dal linguaggio dei nei e del ventaglio ai duelli d’onore che il già citato Giacomo ben conosceva, dagli afrodisiaci e dalle pozioni “rinvigorenti” dell’epoca – con tanto di ricette degli spezieri – all’evoluzione della moda e degli strumenti di seduzione delle donne, con un bagaglio filologico – parrucche, corsetti, intimo dell’epoca – di tutto rispetto.

Cioccolata, gelato e macarons, giochi di corte di società e d’azzardo settecenteschi, calati in un contesto scenografico da film in costume al quale ogni visitatore è invitato a dare il proprio contributo, traghettano – il termine è quanto mai azzeccato – verso la degustazione di champagne delle 19.00, che vedrà protagonista il Ristorante Don Ferdinando dell’Hotel Leon D’Oro, gioiello dell’hotellerie e della storia locale, presso il quale sarà anche possibile cenare in maschera. Per concludere, a partire dalle 21.30, dopo le sfilate, i duelli e la premiazione delle maschere più belle – con premi fino al 12esimo posto – il Gran Ballo del Podestà nella Piazza del Castello, con giochi di luce e musica del ‘700 e danze settecentesche tipiche del Carnevale veneziano, in cui potrà essere coinvolto il pubblico.

La manifestazione è aperta a tutti, purché mascherati – preferibilmente alla veneziana ma senza vincoli – e il programma è ricchissimo, a partire dalla possibilità di noleggiare i costumi in numerosi esercizi commerciali del borgo. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank