Reati informatici, nell’ultimo anno a Piacenza 2 arresti e 100 denunce

Nel 2012 la Polizia Postale di Piacenza ha arrestato 2 persone e ne ha denunciate altre 100. Sono i dati, in estrema sintesi, emersi nell’ambito di “Buono a sapersi”, l’iniziativa congiunta tra gli agenti di Stato e Google, che porterà a incontrare 50mila studenti sui temi della sicurezza e della privacy online.

blank

I reati più comuni si dividono in due fasce, ha spiegato l’ispettore Michele Ercini e dipendono dall’età: “Le persone adulte rimangono vittima di truffe, il pishing (cioè quando un  aggressore cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali sensibili, ndr), oppure  frodi informatiche per rubare soldi dai conti correnti”.

I più giovani, invece, “cadono spesso nei reati di ingiurie, diffamazioni, molestie, che vengono fatte sempre più spesso attraverso i social network. Qui sono pericolosi anche il furto dell’ identità digitale e il cyberbullismo (principale minaccia per 2/3 dei minori secondo dati Save the Children, ndr)” ha spiegato l’ispettore che opera nella Questura di Piacenza.

 

Safer Internet Day 2013

Nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il Safer Internet Day 2013, che quest’anno si terrà il 5 febbraio, la Polizia Postale e delle Comunicazioni e Google collaborano per organizzare workshop sui temi della sicurezza e della privacy online in tutte le scuole d’Italia.

 

Si tratterà di un’edizione speciale del progetto Buono a sapersi che prevederà workshop in contemporanea il 5 febbraio presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani. La Polizia Postale e delle Comunicazioni incontrerà oltre 50 000 ragazzi sul tema scelto quest’anno per il Safer Internet Day, ovvero “Responsabilità e diritti nella rete: naviga con rispetto”.

Buono a Sapersi è un progetto di Google, sviluppato in collaborazione  con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, che ha l’obiettivo di aiutare gli utenti della Rete a navigare in piena sicurezza e a gestire con consapevolezza e controllo i dati condivisi online. Il progetto si compone del sito web www.google.it/BuonoASapersi e di una attività di formazione che la Polizia Postale e delle Comunicazioni tiene mensilmente nelle scuole di tutta Italia per tutto l’anno scolastico 2012-2013. Il contesto ideale, quindi, per una iniziativa speciale focalizzata sui temi del Safer Internet Day.

L’obiettivo delle attività di formazione è insegnare ai ragazzi che a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi alla violazione della privacy, altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri.

Gli operatori della Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni di Piacenza incontreranno gli studenti del Liceo “Cassinari” di Piacenza alle ore 09.30.

“La formazione sui temi della sicurezza e dell’uso responsabile della rete è un impegno quotidiano, che perseguiamo da anni e nel quale la collaborazione con la Polizia Postale e delle comunicazioni è assolutamente determinante”, ha commentato Simona Panseri, Direttore Comunicazione di Google in Italia. “Momenti come la giornata dedicata alla sicurezza in Internet – ormai celebrata in oltre 90 paesi – sono di grande importanza simbolica perché aiutano a portare il tema all’attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori a un uso sicuro e responsabile della rete.”

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank