Serata da sogno per la Rebecchi Nordmeccanica, Busto battuto 3-2

Piacenza batte Busto Arsizio 3 a 2, come nella storica semifinale del 2 aprile 2012 giocata anch’essa qui al Pala Banca. È stata una partita a fasi alterne, con Piacenza avanti per un set a zero e poi Busto che vince il secondo e terzo set, e infine la Rebecchi Nordmeccanica che provoca un netto rovesciamento di fronte conquistando la vittoria. Piacenza così interrompe la serie positiva di 10 partite consecutive vinte da Busto Arsizio in campionato, iniziata proprio quando la Unendo Yamamay superò Piacenza nell’incontro di andata.

Dal quarto set abbiamo cambiato più a livello mentale che tecnico –  commenta Lucia Bosetti, Premio Cantina Valtidone come MVP dell’incontro – da lì abbiamo posto più attenzione ad alcune cose che non avevamo fatto al meglio nei precedenti set, e poi siamo state molto concentrate fino alla fine evitando quei finali in calando che a volte abbiamo vissuto.” A chi le chiede quanto valga questa vittoria in vista della final four di Coppa Italia, dove ci sarà nuovamente Busto, Lucia risponde sicura: “È troppo presto per dirlo, dobbiamo ancora migliorare sotto tanti aspetti e poi il primo ostacolo è Bergamo, è molto duro!

PRIMO SET – Alla vigilia c’erano tutte le premesse per una nuova affluenza record, con i biglietti quasi esauriti nelle prevendite, ma le intense nevicate di sabato hanno reso le strade molto insidiose e alle 20.30 il Pala Banca mostra vari posti vuoti, anche se ben 3731 spettatori hanno raggiunto il palasport.

Busto schiera Brinker, Marcon, Bauer, Kozuch, Caracuta, Pisani, Leonardi, Piacenza risponde con Leggeri, Turlea, Meijners, Ferretti, Guiggi, Bosetti, Sansonna.

Dopo un inizio sul filo dell’equilibrio, la svolta del set è quando dal 6 pari Piacenza schizza avanti e va a condurre per 10 a 6. Busto Arsizio reagisce ma Piacenza controlla il vantaggio e al secondo stop è avanti 16 a 11. Il finale è un crescendo della Rebecchi Nordmeccanica, sul 21 a 13 Parisi chiama un time out ma Piacenza continua a martellare, ottiene il primo set-ball sul 24 a 15 e chiude 25 a 16 con un bolide di Bosetti.

FINALMENTE L’INNO! – Nell’intervallo fra il primo e il secondo set Barbara Cecere canta dal vivo (vedi foto) il tanto atteso inno della Rebecchi Nordmeccanica, “Quella palla non cadrà – È tutto rosa”, brano fino a quel momento assolutamente inedito. Sullo schermo scorre il video che nei prossimi giorni sarà scaricabile da internet.

SECONDO SET – I primi due palloni a terra li mette Piacenza, ma Busto pareggia rapidamente. Piacenza prova a scappare avanti, Busto la riacciuffa, Piacenza spinge ancora e conduce 9 a 6. Busto rimonta all’istante, pareggia e supera, e sul punteggio di 11 a 13 Caprara chiama un time out. Piacenza accenna a una rimonta, Busto risponde allungando il vantaggio e si va al secondo intervallo con le ospiti avanti per 16 a 12.
Al rientro in campo Piacenza inizia a riavvicinarsi e completa l’inseguimento sul 20 a 20, ma di nuovo Busto scappa via e si aggiudica il set per 25 a 21.

TERZO SET – L’apertura è molto combattuta, con continui rovesciamenti di fronte. Poi con un improvviso allungo Busto Arsizio si porta sul 14 a 8, e Piacenza di nuovo si lancia all’inseguimento e riduce il distacco a soli due punti (13 a 15). Niente da fare: Busto Arsizio piazza quattro punti consecutivi che la portano al 19 a 13. La Rebecchi Nordmeccanica non si arrende neanche quando Busto è avanti 22 a 15, e si riavvicina fino al 21 a 23. La bella rimonta però non raggiunge lo scopo e anche il terzo set è di Busto: 25 a 21.

QUARTO SET – Un 3 a 0 a favore di Piacenza apre il quarto set, e il primo intervallo vede la Rebecchi Nordmeccanica avanti 8 a 3. La squadra piacentina sembra aver trovato la chiave dell’incontro, e aumenta ulteriormente il vantaggio sulle terribili avversarie: 17 a 8, 21 a 9… fino al 25-12 che vale il secondo set vinto stasera da Piacenza.

TIE BREAK – Le squadre le provano tutte, entusiasmando il pubblico. Prima del cambio di campo Piacenza schizza avanti 8 a 5, Busto si riavvicina a un solo punto ma Piacenza riparte, anche se col fiatone di Busto sulla nuca, le ospiti infatti restano vicinissime e pareggiano: 10-10. Bosetti mette a terra il pallone dello 11-10, Busto pareggia, ancora Bosetti con un attacco, un muro e un attacco: 14 a 12, prima che Turlea segni il punto decisivo che vale la vittoria.

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-2 (25-16, 21-25, 21-25, 25-12, 15-12)
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Valeriano, Leggeri 6, Turlea 23, Meijners 17, Secolo 2, Nicolini, Ferretti 4, Sansonna (L), Guiggi 12, Radenkovic, Bosetti 20. Non entrate Zilio. All. Caprara.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Faucette 1, Brinker 16, Leonardi (L), Marcon 6, Bauer 8, Kozuch 21, Caracuta 3, Pisani 13, Bisconti. Non entrate Prandi, Tonello, Lombardo. All. Parisi.
ARBITRI: Braico, Genna.
NOTE – Spettatori 3731, incasso 11616, durata set: 24′, 27′, 30′, 21′, 17′; tot: 119′

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank