Flop di Rivoluzione civile e Fare, gli ultimi arrivati non sfondano a Piacenza

Tra i più delusi, in questa tornata elettorale – a livello nazionale così come nel Piacentino – ci sono i Movimenti nati poco prima delle elezioni. Tra tutti Rivoluzione Civile e Fare per fermare il declino.

blank

La compagine che sosteneva l’ex pm Antonio Ingroia è arrivata solo a un misero 1.86% (al Senato 1.52%), mentre la seconda, guidata dal giornalista economico Oscar Giannino, ha totalizzato un poco edificante 3.31%. (al Senato 1.88%).  

Se per Fare per fermare il declino può aver influito lo scivolone di Giannino sui millantati attestati universitari (due lauree e un master mai conseguiti), per la lista di Ingroia sembra che l’accorpamento di Rifondazione comunista, Comunisti italiani, Italia dei Valori e Verdi sia stato più uno svantaggio che un valore aggiunto l’unirsi sotto le insegne comuni del civismo.

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank