Coniugi picchiati, legati e minacciati. Violenta rapina in Val Luretta

Un’avventura da incubo, una di quelle che nell’immaginario collettivo vengono definite “in stile Arancia Meccanica” dal noto film di Stanley Kubrick. L’hanno vissuta due  anziani coniugi lo scorso 25 febbraio nella loro abitazione in Val Luretta. Intorno alle 7 del mattino tre uomini con il volto coperto da cappucci, si sono introdotti nell’abitazione dei due afferrando con forza i padroni di casa. Dopo averli legati e dopo aver ostruito la bocca della donna con del nastro adesivo, i tre uomini hanno cominciato a picchiare il marito chiedendo con insistenza dove tenesse i soldi. Dopo aver raccolto un migliaio di euro in contanti i malviventi hanno fatto perdere le loro tracce. Prima di scappare i tre hanno però minacciato marito e moglie intimando loro di non raccontare a nessuno dell’accaduto: comprensibilmente terrorizzati e scioccati, i due coniugi hanno eseguito gli ordini. Ma non è il genere di notizia che si può tenere nascosta a lungo e nel giro di alcuni giorni i vicini di casa hanno iniziato ad capire che qualcosa di terribile era successo ai due anziani.

blank

Ora si cerca di conoscere maggiori dettagli sull’accaduto, ma ricostruire il fatto non è facile: l’unico elemento, e non è un granché, è che i tre rapinatori sembravano non parlare bene l’italiano.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank