Il Copra chiude vincendo a Verona. Ai play off l’avversaria sarà Perugia

Piacenza, già matematicamente terza, chiude la regular season nel migliore dei modi, battendo al Pala Olimpia di Verona la Marmi Lanza per 3-1. I parziali: 22-25; 25-23; 17-25; 18-25
Un match senza grosso agonismo, che dimostra comunque la validità delle seconde linee a disposizione di Luca Monti. In campo infatti Piacenza ha potuto schierare Corvetta-Vettori; Tavana e Tencati; Ogurciak e Vettori. Latelli libero. Una partita che aveva poco da dire in termini di punteggio, ma dal grande significato per gli appassionati: si trattava infatti dell’ultimo match di Marco Meoni, palleggiatore dello storico scudetto biancorosso del 2008-2009 che tanto ha vinto sia con i club che con la nazionale azzurra.
Piacenza, in virtù dei risultati degli altri campi, affronterà Perugia nei quarti di finale dei play off scudetto, partendo, come da recolamento, con una gara di vantaggio, visto il miglior piazzamento in classifica. La Copra dunque giocherà a Perugia il prossimo 28 marzo alle 20:30.
La formazione di Luca Monti ora potrà preparare al meglio la finale di Challange Cup ed il doppio confronto con l’Ural UFA.

blank

Risultati 11a giornata di ritorno Serie A1

Andreoli Latina – Casa Modena 3-0 (25-19, 25-20, 25-18); Altotevere San Giustino – BCC-NEP Castellana Grotte 2-3 (25-23, 25-17, 23-25, 22-25, 13-15); CMC Ravenna – Itas Diatec Trentino 0-3 (19-25, 15-25, 19-25); Tonno Callipo Vibo Valentia – Cucine Lube Banca Marche Macerata 1-3 (25-18, 19-25, 27-29, 19-25); Marmi Lanza Verona – Copra Elior Piacenza 1-3 (22-25, 25-23, 17-25, 18-25); Bre Banca Lannutti Cuneo – Sir Safety Perugia 3-0 (25-22, 25-22, 27-25)

Classifica

Itas Diatec Trentino 54, Cucine Lube Banca Marche Macerata 50, Copra Elior Piacenza 47, Bre Banca Lannutti Cuneo 43, Casa Modena 36, Sir Safety Perugia 33, Andreoli Latina 31, BCC-NEP Castellana Grotte 31, Tonno Callipo Vibo Valentia 31, Altotevere San Giustino 21, CMC Ravenna 10, Marmi Lanza Verona 9 

Con sei posizioni su dieci decise con un turno di anticipo, Itas Diatec Trentino (1a), Cucine Lube Banca Marche Macerata (2a), Copra Elior Piacenza (3a), Bre Banca Lannutti Cuneo (4a), Casa Modena (5a) e Altotevere San Giustino (10a), gli scontri di oggi hanno sancito la posizione in griglia delle quattro squadre mancanti, già qualificate ma ancora in attesa dei risultati dell’ultima giornata di Regular Season per sistemarsi in via definitiva nel tabellone dei Play Off Scudetto. Avvincente rush finale per l’ottavo posto tra Castellana Grotte e Vibo Valentia, divise unicamente dal quoziente punti.

L’11a di ritorno attribuisce così il sesto posto a Sir Safety Perugia, che farà quindi il suo ingresso a partire dai Quarti di Finale, mentre Andreoli Latina (7a), BCC-NEP Castellana Grotte (8a) e Tonno Callipo Vibo Valentia (9a) si uniscono all’Altotevere San Giustino per la disputa degli Ottavi di Finale che partono mercoledì 13 marzo alle ore 20.30. Diretta televisiva su RAI Sport 1 per il match BCC-NEP Castellana – Tonno Callipo Vibo Valentia.

La formula dei Play Off in Serie A1

Ottavi. Le squadre classificate dal 7° al 10° posto disputano due incontri con partite di andata e ritorno, ed eventuale spareggio. La gara di andata e l’eventuale spareggio si disputano in casa delle squadre con la miglior classifica al termine della Regular Season.

Quarti e Semifinali. In ciascuna serie alle squadre con miglior classifica al termine della Regular Season verrà assegnata d’ufficio la vittoria in gara 1. Tutte le serie si disputano quindi al meglio delle 3 vittorie, su massimo 4 partite. La gara 2 ed eventuale gara 4 si disputano in casa delle squadre con la peggior classifica al termine della Regular Season, gara 3 ed eventuale gara 5 in casa delle squadre con miglior classifica.

Finali. Le due squadre vincenti le Semifinali disputano l’incontro di Finale con la formula delle 3 partite vinte su 5. La prima gara, la terza gara e l’eventuale spareggio si disputano in casa della squadra con la miglior classifica al termine della Regular Season. 

 

Highlights

Ultima di regular season. Il Copra è matematicamente terzo in classifica e aspetta gli altri risultati per conoscere la sua avversaria nei play off. Verona, ultima in classifica, non ha più nulla da chiedere a questo campionato (non ci saranno comunque retrocessioni). Spazio alle seconde linee: in campo Tavana, Corvetta, Vettori e Latelli (libero)
SI tratta comunque di un match dal sapore particolare: è l’ultima gara della carriera di Marco Meoni, che qui a Piacenza vinse lo storico scudetto del 2008/2009

Primo set: Parità 2-2: primo punto in A1 per Futi Tavana, giocatore Neo Zelandese del Copra. Piacenza avanti 4-2. A segno Gavotto 4-4: Piacenza ha sbagliato qualcosa in contrattacco. Ogurciak non mura nel migliore dei modi 5-5.Piacenza avanti 7-6. Al primo time out tecnico avanti Piacenza 8-7 con vettori che senza muro va a segno. Piacenza deve inseguire 11-9. I biancorossi crescono a muro 13-14. Piacenza sviluppa una buona correlazione muro-difesa. Maruotti passa 14-15. Al secondo time out tecnico Piacenza avanti 16-14. Piacenza mantiene il vantaggio 15-17. Ace di Vettori su posto 1, una diagonale molto difficile da ricevere  (18-21). Bagnoli chiama time out. Errore di Vettori 19-21. Ace di Matteo Bolla, appena entrato. Corvetta serve Maruotti, che viene murato 21-21. Ace di Bolla 22-21, grave errore di Maruotti in ricezione. Out Bolla 22-22. Piacenza torna avanti 23-22,  errore di Verona. Muro di Tencati 22-24. Chiude Piacenza 22-25.

Secondo set: Piacenza schiera Corvetta-Vettori; Tavana e Tencati; Ogurciak e Vettori. Latelli libero. Piacenza ancora avanti 5-3. Attacco di Maruotti in diagonale 4-6.  Vettori in free ball 4-7. Preciso l’attacco di Gavotto 5-7. Piacenza avanti 8-5 al primo time out tecnico. Piacenza allunga 11-13. Murato Vettori 12-13. Maruotti trova le mani di Meoni 11-15. De Marchi non sbaglia 12-15. Time out tecnico con Piacenza avanti 16-13. Verona torna sotto 16-18. Ogurciak a segno. Ace di Ogurciak, determinante in questa fase 16-20. Ogurciak tira forte, ma in rete 17-20. Ace sulla linea di Bolla, il più pericoloso dei padroni di casa 18-20, Monti chiama time out. Ottima palla di De Marchi 19-20. Errore di Tencati al servizio 20-21. A segno De Marchi 21-22. Primo tempo di Tavana 22-22. A segno De Marchi e Verona sorpassa 23-22. Luca Monti chiama time out. Out il servizio di Maruotti 24-23. Ace di De Marchi e Verona impatta nel punteggio forzando al servizio 25-23. Piacenza è calata parecchio in fase di ricezione.

Terzo set: si lotta punto a punto 6-6. Meoni è dovuto tornare in panchina per un problema fisico. Piacenza avanti 8-6 al primo time out tecnico. Piacenza allunga 12-6, lunghissimo break di 6-0 per i biancorossi sul turno al servizio di Corvetta. In rete anche Maruotti. Gran battuta di Bolla, a segno Gotsev. Attacco di Ogurciak a segno 10-14. Gavotto attacca in rete 11-14. Al secondo time out tecnico Piacenza avanti 16-12. I biancorossi approfittano di una Verona sottotono 16-22. Ancora incisivo Vettori 16-23. Piacenza chiude con Vettori 17-25

Quarto set: Piacenza continua a condurre 7-4. Biancorossi avanti 8-5 al primo time out tecnico. La formazione di Monti sembra in controllo del match 15-11. Attacco di Ogurciak a segno 16-11. La gara ha perso ogni agonismo ed è poco più che un allenamento. Piacenza sta comunque dimostrando di avere una delle panchine più forti dell’intera serie A1. Ace di De Cecco 13-21. A segno De Marchi 14-21. Piacentini in completo controllo 15-24. Dopo due set non eccezionali Vettori è salito in cattedra nel terzo e nel quarto parziale. Chiude Vettori 25-18

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank