Lodigiano: uccide il figlio che abusava di droga; bloccato 43enne presunto

LODIGIANOTragedia ieri pomeriggio alle porte del lodigiano. Roberto Truffi, residente a Mediglia, ha ucciso con un colpo di fucile il figlio Massimiliano che lavorava come tornista nel lodigiano.  Il ragazzo era già stato segnalato nel 2001 ai carabinieri per abuso di droga.  E i genitori erano stanchi di continue violenze in famiglia. Ieri il ragazzo pretendeva una stanza tutta per sé. E’ arrivato a minacciare la madre. Il padre accecato dall’ira ha imbracciato uno dei suoi 4 fucili da caccia e ha sparato. Ora l’uomo si trova in carcere a Lodi. Il ragazzo all’ospedale di Vizzolo Predabissi, a disposizione dell’autorità giudiziaria.———————–CODOGNO Riforniva di cocaina la vita notturna codognese. Queste le accuse per un 43enne operaio residente nella periferia della città. Ora lo hanno bloccato i carabinieri del radiomobile di Codogno Nel suo appartamento gli uomini dell’Arma hanno trovato una bilancia ed un bilancino elettronico di precisione, un  apparecchio per sigillare sacchetti di plastica, diversi ovetti colorati (quelli che contengono le sorprese delle uova di cioccolato), circa 800 euro di "incassi" e un sacchetto contenente un etto di cocaina, già tagliata e pronta per essere immessa sul mercato. Dal quantitativo sarebbero state ricavate circa trecento dosi: il prezzo andava dalle 50 alle 90 euro a dose, per cui il valore è stimabile intorno ai 20mila euro. E l’impegno dei carabinieri della Bassa contro la polvere bianca continua.——————–

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank