Copra Elior, tutto pronto per l’appuntamento con la storia

Mancano poco più di 24 ore all’attesa gara di ritorno della Finale di Challenge Cup che, al suo termine, vedrà l’incoronazione della vincitrice dell’ambito trofeo della terza competizione europea.
La Copra Elior Piacenza, dopo l’esaltante vittoria di mercoledì in casa dell’Ural Ufa, l’undicesima consecutiva in Challenge Cup, per aggiudicarsi il titolo dovrà nuovamente incassare una vittoria (con qualsiasi risultato) con la speranza di evitare il tanto insidioso Golden Set che rimetterebbe completamente in gioco l’esito della gara.
Luca Monti, allenatore della Copra Elior, è ben consapevole che nulla è ancora certo e stabilito e parte con i piedi di piombo: “Mercoledì, in casa di Ufa, ci siamo creati una buona occasione per portare a casa un buon risultato. È certo che domani, nella Finalissima, non sarà come mercoledì. Noi saremo sicuramente tesi, ma la squadra dell’Ural Ufa sarà quasi costretta a mettere in campo una sorta di miracolo per vincere la partita e la Coppa visto che dovrà prima aggiudicarsi la gara e poi il Golden Set. Sicuramente i ragazzi di Frigoni potranno rendere più di quello che hanno fatto mercoledì: la nostra aggressività iniziale ha compromesso molto il loro rendimento”.
E’ proprio l’avvio a razzo di Zlatanov e compagni il fattore che ha destabilizzato e messo in difficoltà il sestetto di Angiolino Frigoni, incapace di reagire per i primi due parziali (conclusi a 12-25 e 22-25) e insidiosi solo nel terzo set, concluso ai vantaggi sul 30-32.
Anche Frigoni, allenatore dell’Ural Ufa, è conscio che quello che è sceso sul campo del SDK Dinamo Ufa non è la miglior Ural Ufa: “Domani dovremo giocare meglio di come abbiamo fatto a Ufa. Solo nel terzo set siamo stati ai nostri livelli; sono convinto che potremo esprimerci ancora meglio”.
Le due squadre, dopo essersi “combattuti” sul campo, hanno condiviso il viaggio verso Piacenza, vivendo un “terzo tempo” di stampo rugbystico, perché la pallavolo fuori e dentro al campo unisce, oltre i tifosi, anche gli addetti ai lavori, come sottolinea Davide Marra, libero della Copra Elior: “Abbiamo condiviso tutto il viaggio di ritorno con la squadra dell’Ural Ufa: lo sport deve unire e certo non dividere. Poi in campo si è avversari e sappiamo bene che domenica sarà una partita tutta diversa da quella che abbiamo giocato in Russia. Certo, andare in campo con il vantaggio di aver vinto la gara di andata non è male. Ma ci sarà da lottare perché la formazione russa è davvero molto forte. Tutta la Copra Elior ha giocato un’ottima gara e soprattutto l’approccio è stato più che positivo tanto da disorientare i nostri avversari. Onestamente ci aspettavamo una partita più combattuta, forse loro hanno sofferto il fatto di giocare la prima partita in casa e sentirsi obbligati a vincere. Bravi noi ad aggredirli in battuta, del resto questo è il fondamentale che ormai è diventato l’ago della bilancia in ogni gara”.
Domani sera al PalaBanca è previsto il pubblico delle grandi occasioni: l’evento infatti è ghiotto visto che stiamo parlando della possibilità, la prima, di assegnare un Trofeo di fronte al pubblico di casa. La gara di domani sarebbe infatti il primo riconoscimento in terra europea il dopo la vittoria nella Top Teams Cup stagione 2005/06.
“Abbiamo vinto una partita importante – conclude Alessandro Fei, opposto biancorosso – ma di fatto ancora nulla. Saremo costretti a vincere un’altra sfida anche tra le mura amiche: credo che la sfida che ci aspetta domenica sarà molto diversa da quella che abbiamo giocato in Russia. Siamo partiti molto bene e i nostri avversari hanno accusato il colpo, per noi è diventato tutto più facile anche perché abbiamo continuato a battere bene e siamo riusciti a tenere la tensione sempre molto alta. Se riusciamo a metterli in difficoltà in ricezione anche a Piacenza, abbiamo davvero ottime possibilità di fare qualcosa di buono e potere festeggiare quello che tutti noi vogliamo”.
Il match, con fischio d’inizio previsto per le ore 18.00 di domani, domenica 24 marzo, sarà arbitrato Barnstorf Ralph (Germania) e Grieder Stephan (Svizzera).
 
2013 Challenge Cup – Ritorno Finale
Domenica 24 marzo 2013, ore 18.00
Copra Elior Piacenza (ITA) – Ural Ufa (RUS)
(Barnstorf-Grieder)
 
ALBO D’ORO CHALLENGE CUP
Nel 2007 la Challenge Cup nasce come terza coppa europea (in precedenza la terza coppa per importanza era la Coppa CEV)
 
2007/08 Cimone Modena
2008/09 Arkas Izmir (TUR)
2009/10 RPA-LuigiBacchi.it Perugia
2010/11 Lube Banca Marche Macerata
2011/12 Tytan Azs Czestochowa (POL)

blank

HRISTO ZLATANOV INTERVISTATO A RADIO DEEJAY

 
Questo pomeriggio il capitano della Copra Elior Piacenza, Hristo Zlatanov, sarà ospite di Radio Deejay all’interno del programma Weejay. Frank e Sarah Jane, conduttori del programma in onda dalle 16.00 alle 18.00, intervisteranno telefonicamente il capitano biancorosso che domani, insieme ai compagni di squadra, affronterà la Finalissima di Challenge Cup contro l’Ural Ufa tra le mura amiche del PalaBanca.
I tifosi e gli appassionati di volley potranno seguire la diretta sintonizzandosi sulle frequenze radiofoniche di Radio Deejay oppure seguendo la diretta streaming collegandosi al sito www.deejay.it .
Potrete trovare Frank e Sarah Jane anche su Facebook, alla pagina  www.facebook.com/frankesarahjane .
 
 

PREVENDITA FINALE COPRA ELIOR PIACENZA – URAL UFA

 
La prevendita della Finale di Challenge Cup prosegue anche presso le casse del PalaBanca, il pomeriggio della partita.
A partire dalle ore 16.00 di domenica 24 marzo sarà possibile acquistare un biglietto di ingresso alla Finale tra Piacenza – Ufa.
I prezzi, senza distinzione tra interi e ridotti:
Tribuna numerata: €20


Tribuna libera intera: €12

OLTRE ALLA PARTITA, AL PALABANCA

 
MINUTI DI SILENZIO PER PIETRO MENNEA
Prima dell’inizio della gara verrà osservato un minuto di silenzio in memoria dell’olimpionico Pietro Mennea.

 

RICORDO VIGOR BOVOLENTA
In occasione del primo anniversario della scomparsa di Vigor Bovolenta, ex capitano Copra Volley, prima dell’inizio della partita due pallavoliste Under16, Alice e Chiara, leggeranno un messaggio in suo onore.
 
LICEO ARTISTICO “BRUNO CASSINARI”
I ragazzi della 3a A del Liceo Artistico “B. Cassinari” disegneranno, dal loro punto di vista e con le loro tecniche preferite, la Finale di Challenge Cup.
Le loro opere saranno poi esposte e pubblicate sul sito di Copra Elior e del Liceo.
 
PROGETTO VITA SPORT INA ASSITALIA
Alla fine del secondo set numerosi donatori consengeranno a Progetto Vita dei defibrillatori che poi verranno distribuiti nelle sedi di squadre di pallavolo della provincia di Piacenza.
 
MAGLIE CELEBRATIVE CHALLENGE CUP
Al banco del merchandising, di fianco alla Tribuna Farnese, saranno in vendita per tutta la durata della partita le maglie celebrative della percorso in Challenge Cup della Copra Elior Piacenza

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank