Italia dei Valori con l’Unione, decisione spinta da Bersani?

E’ confermato.    Italia dei Valori correrà con l’Unione. Lo ha annunciato a Radio Sound Pietro Tansini, leader provinciale del partito di Di Pietro che ha spiegato come la decisione sia stata presa  dai vertici nazionali del partito.  L’assessore provinciale della Giunta Boiardi- lo ricordioamo-  aveva più volte annunciato la sua disponibilità e volontà a candidarsi personalmente alle prossime elezioni comunali di Piacenza, per veder correre Idv e Pensionati Piacentini in separata sede dall’Unione, in quanto si era detto stufo di inchinarsi alle mire egemoniche dei partiti maggiori. La sua scelta –dapprima condivisa dallo stesso Di Pietro- ieri è stata rivista dalle diplomazie nazionali e regionali: un ordine dall’alto invita il partito a tenere conto degli equilibri complessivi e a schierarsi già dal primo turno con la coalizione che sostiene la ricandidatura di Roberto Reggi.  A Radio Sound Tansini smentisce di aver ricevuto promesse di cariche importanti, come un assessorato in Comune per il suo partito. "Gli accordi con l’Unione non mi hanno riguardato" precisa"Quali i nostri vantaggi dall’accordo? Nessuno, anzi. Per me Italia dei Valori rischia  di perdere consensi, spero che i nostri sostenitori capiranno che solo con il loro voto potremo almeno portare avanti le nostre battaglie"E sulla possibile intromissione del ministro Bersani, da sempre sostenitore di Reggi, nella decisione di Di Pietro, Tansini commenta " Non è un segreto che Bersani abbia più volte telefonato a Di Pietro per questa vicenda"

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank