Falso distintivo per fingersi carabiniere e truffa due negozi del centro

Finge di essere un carabiniere con tanto di tesserino contraffatto e truffa alcuni negozi del centro. E’ successo il 19 febbraio scorso. L’uomo si è recato in un negozio di calzature in piazza Duomo dove ha acquistato un paio di scarpe per un totale di 150 euro. Tentando di pagare con il bancomat l’operazione non è andata però a buon fine. Mostrando il falso tesserino col quale ha fatto credere di essere un militare dell’Arma ha promesso che sarebbe ripassato. Il titolare del negozio si è fidato ma l’uomo, ovviamente, non è più tornato. Dopo la denuncia, un carabiniere di quartiere, Saverio Luongo, ha cominciato ad effettuare indagini scoprendo che l’uomo aveva tentato la stessa truffa in un altro negozio di piazza Duomo, questa volta però senza riuscirci. E ancora in un negozio di alimentari di via Roma dove è riuscito a farsi consegnare un centinaio di euro tra carne e salumi. In quel caso però la strategia è stata un po’ diversa. Approfittando di una fotografia appesa nel negozio in cui erano ritratti dei carabinieri, il truffatore ha finto di conoscerli. Non contento ha simulato una telefonata in cui ha finto di discutere con un collega in merito ad una perquisizione domestica. Cercando informazioni in merito, l’appuntato Luongo ha scoperto che il malvivente aveva utilizzato due carte di credito. E’ così risalito al responsabile, un 32enne siciliano con precedenti specifici residente a Cernusco sul Naviglio (Milano). Essendo il truffatore di passaggio a Piacenza, i carabinieri hanno contattato i colleghi lombardi che lo hanno denunciato per truffa, tentata truffa, possesso di distintivi contraffatti, sostituzione di persona e reato continuato.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank