Apre un conto e ritira il contenuto di otto assegni rubati, 36enne nei guai

Ricettazione, sostituzione di persona e falso in atto pubblico. Con queste accuse un 36enne piacentino, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio,  è stato denunciato dai carabinieri. Secondo gli inquirenti, a inizio dicembre 2010 l’uomo utilizzando una carta d’identità smarrita e intestata a un 36enne piacentino, ma su cui aveva applicato la propria foto, avrebbe aperto un conto corrente in una banca di Codogno versandovi 14mila euro, la somma complessiva di una serie di assegni rubati di cui era in possesso per poi ritirare l’intera cifra.  Le indagini erano scattate nel 2010 dopo la denuncia di furto di otto assegni in bianco presentata da una 61enne siciliana, titolare di una ditta di montaggi con sede a Piacenza.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank