Copra stellare: i biancorossi fermano Trento ed impattano la serie (3-1)

COPRA ELIOR PIACENZA – ITAS DIATEC TRENTINO = 3-1 (17-25 25-22 25-16 32-30)

blank

Copra Elior: De Cecco 4, Fei 10, Holt 12, Simon 13, Zlatanov 19, Papi 8, Marra (libero 66%), Corvetta, Vettori 7, Tencati, Maruotti, Ogurcak  all. Monti

Itas Diatec: Raphael 1, Stokr 17, Djuric 5, Birarelli 13, Kazyski 12, Juantorena 14, Bari (libero 71%), Colaci (libero %), Sintini, Uchikov 1, Christiansky, Burghstaler, Lanza all. Stoytchev

Arbitri: Cesare Stefano e Roberto Boris Durata set: 24’ 32’ 24’ 41’  tot. 2h01’

Spettatori: 4000  Incasso: 54mila euro

Piacenza – Vendetta servita a tre giorni di distanza. Chi pensava a una finale monotematica è costretto a ricredersi. Davanti alla bolgia del Palabanca il Copra Elior batte la corazzata Itas Diatec Trento per 3-1 e pareggia i conti della serie: 1-1. Prova di grande carattere, quella dei biancorossi, che riscattano i tre set grigi disputati in gara 1 a Trento. A Piacenza è stata tutta un'altra storia. Dopo un primo set sottotono, la squadra di Monti è risorta grazie a un grande Zlatanov (19 punti) e, udite udite, anche al cartellino rosso rifilato al secondo allenatore del Copra Delmati per proteste. Si era nel secondo set e la squadra sembrava smarrita: lì la svolta che ha dato la scossa alla squadra. De Cecco si è ritrovato strada facendo (inizio male) e con lui in vena anche Simon e Holt hanno dato il meglio, entrambi ancora decisivi al servizio. Sì, quella battuta che nel primo set non ne voleva sapere di entrare, ha fatto sfracelli nei parziali successivi demolendo a turno ora Kazyski ora Juantorena. Fondamentale anche la rimonta piacentina nel quarto set quando sotto 8-1 (impresa forse non riuscita a nessuno), il Copra si è ritrovata e ha vinto al fotofinish un set memorabile (32-30) grazie anche all’innesto di un ottimo Vettori (ma ormai non sorprende più). Un’impresa, sì. Perché per come si era messa la partita e considerata la caratura dell’avversario, la Monti band ha fatto davvero un miracolo. Inizio in salita perché il Copra Elior nel primo set sparava a salve al servizio. Non così invece l’Itas che ha punito più volte la ricezione biancorossa, così come visto in gara 1. Ci ha pensato Juantorne a chiudere il parziale agevolmente con 3 ace, anche se il cambio attuato da Stoytchev sullo stesso cubano ancora al servizio è suonato come una provocazione alle orecchie dei piacentini e anche del presidente Molinaroli. Nel secondo set il Copra faticava ancora ma è stato bravo a restare in scia fino a quel “benedetto” cartellino rosso a Delmati. Da lì Piacenza si sveglia: Simon e Holt iniziano a menare al servizio; e anche De Cecco si scrolla di dosso la tensione. Il muro sale alto a sbarrare la strada a Juantorena (Kazyski viene cambiato in ricezione e non la prende bene). Risultato? Zlatanov e soci agguantano la parità in un Palabanca-bolgia. Lì inizia un’altra partita. Soprattutto irrompe in campo l’extraterrestre di Simon che al servizio fa sfracelli. Piacenza sblocca l’equilibrio iniziale e si porta sul 10-5. Ora è spumeggiante il gioco del Copra che grazie anche a Holt, Zlatanov e Fei non solo mantiene la velocità di crociera, ma addirittura dilaga. Stavolta è Trento che annaspa in ricezione e si trova sotto 19-10. Un set perfetto quello dei biancorossi che passano a condurre. Trento non demorde e parte alla grande nel quarto (8-1). Sembra un parziale segnato, ma non è così perché trascinata da Zlatanov Piacenza si ritrova subito, agguanta la parità a quota 20 e completa l’opera vincendo al quinto match ball 32-30. 

Il Copra Elior Volley Piacenza supera Trento in gara 2 della finale scudetto e porta la serie in parità (1-1).
Al Pala Banca i biancorossi si impongono per 3-1. I parziali: 17-25; 25-22; 25-16; 32-30
Dopo un primo set sottotono i ragazzi di Monti hanno ritrovato continuità sia in ricezione che al servizio. Nel terzo parziale sale in cattedra Fei e Piacenza si porta sul 2-1. Il quarto ed ultimo set è il più spettacolare ed equilibrato: sotto 8-1 il Copra rimonta grazie anche al nuovo entrato Vettori fino al 20 pari. Ne nasce un lungo punto a punto che Piacenza chiude con un incredibile 32-30

Highlights

Copra Elior Piacenza – Itas Diatec Trentino
3-1 (17-25; 25-22; 25-16; 32-30)

Piacenza: De Cecco-Fei; Holt e Simon; Zlatanov e Papi; Marra libero
Trento: Raphael – Stokr; Birarelli e Djuric al centro; Juantorena e Kaziyski in banda

Primo set:  Piacenza avanti 4-2. Trento recupera 6-7. Trento scappa 16-11. Piacenza fatica a ricevere e a dare palloni giocabili a De Cecco. Ace di De Cecco. 13-16. Trento mantiene il break di vantaggio 14-17. Stokr vincente in parallelo 14-18. Ace di Juantorena 14-20. Secondo ace consecutivo per Juantorena 14-21. Il servizio sta facendo la differenza. Muro a tre di Trento su Maruotti 14-22. In campo Corvetta per De Cecco. Ace anche di Kazyinski 14-23. Holt interrompe la striscia di Juantorena 15-23. Errore di Holt 15-24. Simon rende il punteggio meno amaro 17-25.

Secondo set: Zlatanov ed Holt a segno 2-0. Simon mura Kaziyski 3-0. Birarelli accorcia 3-1. L'Itas ribalta il risultato con Stokr 3-4. Ace di Birarelli 3-5. Out Birarelli 4-5. Trento chiude avanti 8-5 al primo time out tecnico. Si gioca punto a punto. Raphael serve Birarelli 10-12. Magia di Raphael che serve Stokr dall'altra parte del campo, senza oltrepassare l'asticella. 12-14. Errore di Kaziyski 13-14. Fischiato un fallo di palleggio a De Cecco 13-15. Errore di Djuric 14-15. Espulso Dalmati, gli animi si scaldano. Ace di De Cecco 15-15. Muro vincente di Papi 16-15. Muro di Holt. 17-15. Allunga Piacenza 18-15. Holt chiude il colpo 19-16: Piacenza ha cambiato passo. Attacco vincente di Birarelli 19-17. Muro vincente di Fei ed Holt 20-17. Ace di Holt 21-17. Attacco vincente di Zlatanov 22-18. Stokr a segno 22-19. Simon pur svirgolando mette palla a terra 23-19. Ace di Kaziynski 23-21. Monti chima time out. Primo tempo di Simon 24-21. Piacenza chiude il set 25-22. Piacenza è cresciuta in ricezione ed al servizio.

Terzo set: Piacenza avanti 7-5. Pipe di Zlatanov 8-5.Allunga Piacenza con Fei 13-8. Errore di Birarelli 14-9. Ace di Holt, nulla da fare per Juantorena 15-9. Piacenza forza soprattutto al servizio, sfruttando il turno di Holt. Errore di Holt 15-10. Piacenza prende il largo 17-10. Fei in stato di grazia 18-10. Ancora Fei passa il muro a tre di Trento 19-10. Un parziale senza errori quello dei ragazzi di Monti. Errore di Fei al servizio 19-11. Gran botta di Fei 20-12. Errore di Zlatanov 20-13. Errore di Djuric 21-13. Vincente l'attacco di Samuele Papi 23-14. Fallo di accompagnata per Birarelli 24-14. Errore di Holt che spara out 24-16. Piacenza chiude 25-16.

Quarto set: Parte forte Trento 1-5. Kaziyski corregge un errore di Raphael 1-6. Trento avanti 8-1. Piacenza si riprede e sfodera un parziale di 6-1 (7-9). Trento prova l'allungo con Kaziyskii 10-7. Vettori attacca sulle mani altissime di Kaziyski 8-9. Doppia fischiata ad Holt 8-11. Primo tempo di Holt 10-12. Zlatanov non sbaglia 11-12: l'ingresso di Vettori ha dato nuova linfa a Piacenza. Bene anche il capitano Zlatanov, autore di una buona prova sia al servizio che in attacco nel frangente. Pallonetto di Juantorena 11-13. Out Vettori 11-14. Punto di Holt 12-14. Errore di Juantorena 13-15. Simon vincente 14-15. Trento avanti 14-16 al secondo time out tecnico. Errore di Kaziyski 17-18. Djuric senza muro 17-19. Holt a segno, Piacenza non molla 18-19. Piacenza che dimostra di saper rigiocare con pazienza il pallone. Muro vincente di Vettori 19-19. Muro out di Juantorena 19-20. Diagonale di Zlatanov 20-20. Errore dai nove metri di Holt 20-21. Simon non sbaglia 21-21. Ace di Vettori 22-21: si concretizza la rimonta di Piacenza. Out il muro di Simon 22-22. Primo tempo impressionante di Simon 23-22. Stokr a segno 23-23. Parallela di Papi 24-23. Errore di Simon 24-24. Kaziyski a segno 24-25. Errore di Kaziyski 25-25. Out De Cecco 25-26. Mani out di Vettori 26-26. Zlatanov riporta in vantaggio il Copra 27-26. Birarelli annulla il match ball. 27-27. Errore di De Cecco e Stokr non perdona 27-28. Holt senza muro 28-28. Ace di Holt 29-28. Out Holt 29-29. Capitan Zlatanov passa sulle mani alte del muro 30-29. Out Vettori 30-30. Gran palla di Vettori 31-30. Out Kaziyski 32-30

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank