Prigioniere del Po, a Castelvetro la siccità blocca 2 motonavi

Prigioniere del Po. E’ la situazione di 2 motonavi, la Navy Jewel e la Navy Beauty che a causa della siccità non riescono a superare la conca di Cremona e  sono arenate da 3 settimane nell’acqua salmastra.  Le 2 grandi chiatte di proprietà della Isco sono ormeggiate con 2 rimorchiatori sulla sponda piacentina a Mezzano Chitantolo di Castelvetro.  Per le 2 navi non c’è alternativa: tornare a Porto Levante, il luogo da cui sono venute è improbabile e alleggerire il carico di gpl che trasportano è altrettanto impossibile. Non resta dunque che aspettare la pioggia per poter superare la conca di Cremona e portare a destinazione il carico di gpl.   A chi teme una fuga di gas i comandanti delle motonavi rispondono rassicuranti : le chiatte sono  distanti dai centri abitati e il sistema di sicurezza è funzionante. Il gpl  è un gas, è liquido nelle cisterne e a contatto con l’aria si disperde.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank