Parte l’’avventura della Canottieri Ongina nei play off di B2 maschile

Sta per scadere il conto alla rovescia per l’inizio dell’avventura della Canottieri Ongina nei play off di B2 maschile, già disputati tre anni fa. Come allora, dall’altra parte della rete ci sarà un avversario piemontese: all’epoca fu Asti, ora è la formazione torinese del Sant’Anna Tomcar. La semifinale play off metterà di fronte i monticellesi (terzi nel girone B) e i piemontesi (secondi nel raggruppamento A), mentre l’altro incrocio sarà tra Montecchio Maggiore e Fossano. Il programma che interesserà da vicino i ragazzi di Bruni inizierà sabato 11 maggio alle 21 a San Mauro Torinese con gara 1, mentre sabato 18 maggio alle 21 a Monticelli andrà in scena la seconda sfida, con eventuale “bella” mercoledì 22 maggio (ore 21) in terra piemontese.

Ma chi è il Sant’Anna Tomcar? Iniziamo dai numeri. La squadra di mister Usai è giunta seconda nel girone A con 52 punti, alle spalle della regina Tuninetti Parella Torino (60) e davanti al Fossano di Liano Petrelli. Il cammino dei piemontesi è stato caratterizzato da 18 vittorie e 6 sconfitte. A entrare nei dettagli, invece, è il direttore sportivo della Canottieri Ongina Donato De Pascali, che sfrutta esperienza e conoscenza per fotografare l’avversario. “Dopo l’infortunio accorso al forte opposto Fumagalli – spiega De Pascali – il Sant’Anna ha ridisegnato l’assetto, spostando Crosetto in zona due e giocando con una sorta di modulo a tre schiacciatori (stile Macerata). Da quel momento, la forza d’urto in attacco è diminuita, ma è aumentata la qualità in seconda linea e questo agevola il compito del regista Simeon (lo scorso anno a Biella in B1), che può dunque esprimere tutte le proprie notevoli doti in regia. Spesso attaccano da posto tre, sfruttando il feeling rodato con i due centrali, mentre in generale forzano spesso la battuta”. Quindi aggiunge. “La probabile formazione del  Sant’Anna Tomcar dovrebbe vedere Simeon in palleggio, Crosetto opposto, Sacchi e Friggeri al centro, Pagano e Castelli in banda e Jourdan libero”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank