Non riesce l’impresa a Piacenza, lo scudetto rimane al Pala Trento

blank

ITAS DIATEC TRENTINO – COPRA ELIOR PIACENZA = 3-2 (25-23  21-25  25-22  19-25 15-12)

blank

Itas Diatec: Sintini 2, Stokr 17, Birarelli 14, Djuric 8, Kaziyski 17, Juantorena 11, Bari (libero 30%), Colaci (libero 45%), Giannelli, Uchikov, Valsecchi, Lanza 1, Burghstaler 4, Christiansky, all. Stoytchev

Copra Elior: De Cecco 5, Fei 20, Holt 12, Simon 20, Zlatanov 17, Papi 10, Marra (libero 53%), Corvetta, Vettori, Tencati 1, Maruotti, Ogurcak  all. Monti

Arbitri: Castagna e Cesare Durata set: 29’ 28’ 33’ 29’ 20’ tot. 2h19’

Spettatori: 4360 Incasso: 61247 euro

Itas Diatec: 15 bs, 7 ace, ricezione (47%), attacco (48%), 8 muri, 22 errori

Copra Elior:  19 bs, 17 ace, ricezione (49%), attacco (43%), 17 muri, 31 errori

Trento – Brutta bestia la pallavolo quando non ti perdona il minimo errore. Il tricolore riprende la strada di Trento e lascia a Piacenza un incredibile amaro in bocca. La squadra di Monti ha lottato alla pari su ogni pallone fino all’ultimo respiro vedendosi soffiare da sotto il naso uno scudetto che a un certo punto (sul 12-11 nel set decisivo) sembrava lì, a portata di mano. Si poteva fare qualcosa di più? Può essere, vista anche la giornata non stellare dei big trentini (Stokr, Kaziysky e Juantorena). Ma come a fine gara ha detto Guido Molinaroli, “forse Trento ha meritato di vincere, ma noi non meritavamo di perdere”. Il Copra Elior cede al tie-break un match in cui ha messo a segno 17 ace ed altrettanti muri, ma in cui ha latitato in ricezione (Papi in ombra) e in cui non è stata lucida in frangenti decisivi come nel finale del parziale decisivo. Una gara nervosa (espulsione di Stoytchev e Cottarelli) e non trascendentale dal punto di vista tecnico, giocata in un PalaTrento più bolgia che mai, con 4360 assatanati pronti a fischiare ogni pallone sfiorato dai biancorossi. “Ai miei giocatori va solo un grandissimo plauso, nulla da recriminare” ha detto a fine gara il tecnico Luca Monti. Onore dunque all’Itas che agguanta il terzo scudetto della sua storia, forse il più sofferto e va in parte a vendicare quello perso nel 2009. Jack Sintini, chiamato a sostituire Raphael infortunato, è stato premiato meritatamente miglior giocatore della partita.
Pollastri

Non ce l'ha fatta il Copra a bissare la conquista dello scudetto della Rebecchi Nordmeccanica. I biancorossi cadono al tie break al Pala Trento, in una gara piena di repentini cambi di fronte. Piacenza 2 volte in svantaggio, è riuscita sempre a recuperare, forzando al servizio ed a muro. Nel tie break decisivo i piacentini si  ritrovano sotto 6-1. Sembra finita, invece Fei con un lungo turno al servizio, riporta il Copra Elior alla parità. Ne nasce un punto a punto senza esclusione di colpi, ma il turno al servizio di Juantorena favorisce l'Itas Diatec, che festeggia lo scudetto davanti ai propri tifosi.

Trento: Sintini-Stokr; Juantorena e Kaziyski ;Djuric e Birarelli, libero Bari
Piacenza: De Cecco-Fei; Zlatanov-Papi; Holt e Simon, libero Marra
Primo set: Stork incisivo in avvio di set 4-3. Mani out di Juantorena 4-4. Ace di Luciano De Cecco 5-7. Piacenza avanti 5-8 al primo time out tecnico. Parziale di 7-1 per Trento. 12-10. Trento avanti 16-15 al secondo time out tecnico. Si gioca punto a punto 18-17 con il punto di Fei. Ancora Fei e Bari non difende 18-18. Piacenza ha approcciato molto bene alla partita. Chiude Zlatanov e Piacenza passa a condurre 18-19. Splendida diagonale di Zlatanov 19-20. Out il servizio di Holt 20-20. Muro di Djuric 21-20 Trento ripassa avanti. Muro di Kazyiski 22-20 e Monti chiama time out. Gran giocata di De Cecco per Fei 22-21. Punti caldi del set 23-22. A segno Kaziyski 24-22. Pipe di Zlatanov 24-23. Sbaglia Simon 25-23

Secondo set: il parziale parte benissimo per Piacenza avanti 3-8. Break di 3-0 per Trento 9-15. Diagonale di Zlatanov 10-16. Piacenza forza al servizio. Trento torna sotto 11-16. Ancora Zlatanov decisivo 11-17. Devastane primo tempo di Simon 12-18. Stokr anticipa il muro di Holt e di Papi 13-18. Piacenza mantiene il vantaggio 15-20. Gran punto di Trento in pallonetto 16-20. Gran muro di Zlatanov, che riporta le lunghezze di vantaggio a quota 5 (16-21). Muro di Fei 16-22. Out il primo tempo di Simon17-22. Flottante di Djuric e Papi va in difficoltà 18-22. Muro di Simon, errore di Sintini 18-23. A segno Stokr 19-23. Errore di Papi 21-24. Chiude Fei 21-25 e Piacenza impatta

Terzo set: Piacenza avanti 3-2. Set equilibrato 11-11. Piacenza avanti 11-12. PIacenza è stata in vantaggio anche di tre punti, ma è stata recuperata. 17-17. Sintini trova il muro out di Piacenza.  Simon a segno a muro 18-18. Ancora Sintini decisivo 20-18. Primo tempo di Simon 20-19. Trento avanti 23-22. A segno Juantorena 24-22. Trento chiude 25-22. Piacenza cala in attacco, soolo il 35%

Quarto set Piacenza devastante in avvio di parziale 0-3. Inizio folgorante di Piacenza 4-0 Birarelli supera Simon 1-4. Out Stokr dai 9 metri (3-7). Piacenza avanti 8-4 al time out tecnico. Ancora avanti Piacenza 7-11. muro di Fei 7-12. Muro di De Cecco sulla grande difesa di Marra 7-13. Simon di potenza, nullla può Djuric 8-14. In rete Stokr 9-15. Out Kazyiski 9-16. Stokr riporta l'Itas a meno 4 (11-16). Errore di Papi  12-16. Fatica Papi e Maruotti entra al suo posto. Sintini ferma Fei e Trento rientra nel set 14-16. Out Maruotti 15-17. Zlatanov non sbaglia 15-18. Punto pesantissimo di Fei 15-19. Punto di Birarelli 17-19. Fei trova il muro out 17-20. Invasione di Zlatanov: punto di Trento 18-20. Ace di Birarelli, Maruotti, fino a qui impeccabile, si lascia sorprendere 19-20. Errore di Birarelli 19-21.
Out Juantorena 19-22. Ace di Zlatanov 19-24. Set point. Zlatanov chiude il set con due ace! 19-25

Tie break decisivo: parte forte Trento 3-0 e Monti chiama time out. Grande difficoltà sulla battuta floating di Birarelli. Ace di Birarelli 4-0. Errore di Birarelli 4-1. A segno Stokr 5-1. Allunga Trento 6-1.  Piacenza prova a tornare in corsa 6-3. Fei in lungo linea 6-4. Ace di Fei Piacenza torna in partita 6-5. Out Stokr 6-6. Ace di Fei e Piacenza mette la freccia e sorpassa 6-7. Errore di Fei 7-7. Piacenza avanti 8-7. Stokr a segno 8-8. Out De Cecco 9-8. Passa Juantorena 10-8. Devastante primo tempo di Simon 10-9. Invasione di Piacenza 11-9. Primo tempo di Holt 11-10. Muro di Holt 11-11. Muro di Fei a segno 11-12. Parità 12-12. Stokr riporta l'Itas in vantaggio 13-12. Muro out su Holt 14-12. Trento è  Campione d'Italia 15-12.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank