“Statale45 in stato comatoso. Sopralluogo del ministro Lupi entro settembre”

"Siamo tutti un po' arrabbiati con Anas per il trattamento riservato da Anas alla nostra Statale 45". Lo ha detto la parlamentare Paola De Micheli intervenuta nella seduta di commissione provinciale convocata dal presidente Giampaolo Maloberti per fare il punto sulle criticità in cui versa la strada in special modo nel tratto piacentino. Tutti concordi i presenti: siamo a un punto di emergenza assoluto, il rischio "è che la strada frani nel fiume". Oltre alla De Micheli e al presidente della Provincia Massimo Trespidi c'erano anche l'assessore ai Lavori Pubblici Sergio Bursi, il consigliere regionale Stefano Cavalli e una serie di sindaci dei Comuni che si affacciano sulla "45". Per la parlamentare sarà fondamentale il gioco di squadra. "Il nostro obiettivo da qui alla fine dell'anno deve essere quello di finanziare molte opere piccole per dare sollievo ai tratti di strada che lo necessitano – ha detto ancora la parlamentare del Pd De Micheli – Per i tratti già finanziati, come quelli dell'Alta Valtrebbia, bisogna impegnarsi perché le gare d'appalto vengano fatte il prima possibile". Marco Rossi, sindaco di Bobbio, ha raccolto l'invito ad essere uniti di fronte a una situazione definita vergognosa. "Abbiamo una Statale pessima da Piacenza ai confini genovesi. Speriamo di vedere realizzati gli interventi che hanno già copertura perché qui tutti i giorni si aprono nuove falle. Sono interventi non più rimandabili. Ogni giorno siamo a rischio di chiusura e la valle alta soffre: mancano parapetti e le condizioni della strada sono critiche". Per il sindaco di Cerignale Massimo Castelli bisogna anche "fare squadra anche con la Liguria. Magari facendo anche un protocollo d'intesa per far rientrare gli interventi nella programmazione di Anas". Giovanni Piazza, primo cittadino di Ottone, ha criticato le dimenticanze di questi anni riferendosi alla passata amministrazione provinciale. "Forse a qualcuno dava fastidio che partisse un progetto siglato nel 2009 ad Ottone e a cui non è stato dato seguito, e non per colpa dei politici liguri". "A Genova si parla di investimenti per 44 milioni di euro, di riduzione di 8 minuti dal confine con l'Emilia a Genova. La sostanza è che serve un tavolo permanente sulla Statale 45". Durissimo con Anas Roberto Piazza: "Forse avrebbe dovuto coinvolgere anche gli amministratori del territorio piacentino quando va a inaugurare tratti liguri. Non ha senso ammodernare fino a Gorreto e lasciare perdere il tratto fino a La Verza. La Statale 45 è tutta a rischio, serve ammodernamento complessivo per evitare che si divida in due la valle". Il consigliere regionale Cavalli ha promesso che insieme ai colleghi Andrea Pollastri e Marco Carini farà una risoluzione "affinché la Regione prenda in considerazione le nostre istanze e non ci tratti come l'ultima ruota del carro". Il consigliere Brunetto Ferrari ha invece annunciato che per protesta contro gli appelli inascoltati sulla Valnure ha promesso che si incatenerà ai cancelli della Provincia. Il presidente Trespidi ha chiarito il ruolo della Provincia sulla Statale 45' ovvero "un ruolo di coordinamento tra enti. La scelta di Ottone è funzionale a far capire come questa statale interconnette non solo due province, ma due regioni. Ho trovato nel presidente della Regione Genova Burlando una persona che ha a cuore le sorti della Valtrebbia. Dobbiamo coinvolgere i nostri rappresentanti in Regione, in particolar modo gli assessori piacentini (Gazzolo e Freda, ndr). Tra Bobbio e il confine genovese abbiamo individuato alcune criticità che fanno riferimento alla messa in sicurezza, anche se il compartimento Anas di Bologna non vuole sentire questa espressione. Si tratta di rifacimento barriere, anche per quanto riguarda la caduta dei massi. L'altro aspetto riguarda il tratto Bobbio-La Verza dove gli internamenti sono più sotto il profilo viabilistico. Non dobbiamo abbassare la guardia sul tratto Rivergaro-Cernusca. Questa potrebbe essere la partita su cui fare squadra e su cui ho puntualizzato l'attenzione nell'incontro fatto con il ministro Lupi. Lupi ha promesso che verrà entro luglio o, al più tardi, entro settembre".

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank