Enia-Ramonda, sindacati preoccupati

Torniamo alla vicenda sollevata nei giorni scorsi dal candidato del centrodestra Dario Squeri circa l’inaspettata uscita di scena di Guido Ramonda da Enia. Un rapporto di collaborazione che si è chiuso anticipatamente pare per volere di entrambe le parti che restano in rapporti di stima e pronte a future collaborazioni.   In questa direzione vanno infatti le dichiarazioni rilasciate dalla dirigenza della multiutility . A dirsi preoccupati però  sono i sindacalisti della Cgil.  I segretari provinciali della Fp e della Filcem Michele De Rosa e Maurizio Mori ricordano infatti che il  Dott. Ramonda oltre che essere memoria storica di questa azienda e presidente di Tecnoborgo, era anche colui che dirigeva la divisione Impianti ed era Amministratore Delegato di Enia Progetti. Maurizio Mori ha anche contestato a Enia di aver saputo dalla stampa di questa decisione e ha annunciato un incontro chiarificatore con la dirigenza .E a proposito di Enia Spa, l’assemblea ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2006. Consolidati i ricavi del gruppo cresciuti del 15,3%, mentre ammontano  a  124,2 milioni di euro gli investimenti lordi effettuati dal gruppo sul territorio. La  posizione finanziaria netta consolidata si attesta infine in leggera contrazione rispetto all’esercizio 2005.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank