Scossa di terremoto di magnitudo 5.2 avvertita anche a Piacenza

AGGIORNAMENTO: Ancora "repliche", scosse di assestamento che si susseguono mentre scriviamo. Le più forti proprio pochi minuti fa, l' ultima in ordine di tempo, alle 14,29 ha avuto magnitudo 4.0 alla quale ha fatto seguito un'altra scossa, 25 minuti dopo, con magnitudo 3.8. entrambi i terremoti, dunque stati avvertiti dalle popolazioni vicine all' epicentro localizzato nel territorio del comune di Fivizzano, in provincia di Massa Carrara.


Non ci sono state interruzioni della circolazione ferroviaria tra Bologna e Piacenza ma solo una brevissima sospensione per accertamenti. Al momento, sempre per consentire detti accertamenti tecnici, i treni proseguono la loro marcia a velocità ridotta (100 km/h) sulla linea convenzionale mentre non si registrano problemi sull' Alta Velocità dove la circolazione prosegue regolare.

Operai di Rete Ferroviaria Italiana al lavoro per i controlli del caso anche sulla linea Parma-La Spezia dove, anche in questo caso, la circolazione prosegue regolarmente.


L' epicentro del terremoto di oggi, avvenuto alle ore 12,33, è stato localizzato tra la Lunigiana e la Garfagnana, in un territorio compreso tra le province di Lucca, Massa Carrara e La Spezia ad una profondità di 5,1 Km, secondo quanto riferisce l' Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Fivizzano il paese più vicino all'epicentro.

Il terremoto è stato avvertito in tutto il Nord Italia: a Milano, a Torino ma anche a Nordest, a Gorizia e Monfalcone e fino a Firenze ci sono state segnalazioni da parte di cittadini che hanno sentito la scossa. Il terremoto è stato avvertito distintamente anche a Piacenza dove ha fatto dondolare i lampadari di diverse abitazioni. Numerose sono state le chiamate giunte al centralino dei Vigili del Fuoco. 

Fortunatamente non si registrano danni a persone o a strutture anche in prossimità dell' epicentro che si trova nel cuore della dorsale appenninica.

Proseguono, intanto, le scosse di assestamento. Nel momento in cui scriviamo ne sono state registrate dodici con magnitudo compresa tra 2.0 e 3.8.

 


Non è ancora stato localizzato l' epicentro della scossa avvertita in tutto il Nord Italia. Si parla di segnalazioni persino a Gorizia e Monfalcone.

Il terremoto, probabilmente una doppia scossa sismica, è stato di magnitudo 5.2, quindi piuttosto forte, con molti edifici evacuati in tutto il settore settentrionale del Paese e tanta gente in strada.

Non ci sono ancora segnalazioni di danni a cose o persone.


E' stata avvertita anche a Piacenza la scossa di terremoto avvenuta alle 12,30 di oggi e localizzata tra Emilia e Lombardia.

Il Ministro Josepha Idem, che al momento del terremoto stava parlando a Reggio Emilia, nel corso di un convegno, ha interrotto – disorientata – il suo intervento a causa della scossa.

Nella nostra città il movimento tellurico è stato avvertito distintamente, anche ai piani bassi delle abitazioni, ma non si registrano danni a persone o cose anche se sono state numerose le chiamate giunte ai centralini dei Vigili del Fuoco.

Seguiranno aggiornamenti

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank