Volley, Champions League: il Copra Elior pronto a conoscere i propri avversari

A tre stagioni di distanza dall’ultima apparizione (2010), la Copra Elior Piacenza torna a far capolino tra le big della Champions League. La Cev, riservate alle italiane tre posti (Piacenza, Trento e Macerata) nella massima competizione continentale, domani sera ospiterà i rappresentati delle squadre partecipati per la tanto attesa estrazione dei gironi della prossima edizione della Champions. Domani sera Vienna sarà la capitale del volley europeo: per il quarto anno consecutivo la Torre Uniqa, a partire dalle ore 20, sarà la sede del galà della Pallavolo continentale.
Nel corso del galà, oltre al sorteggio dei gironi, ci sarà anche la designazione, da parte della Cev, dei vincitori del "Best Organizer" e "Stampa" della scorsa stagione, culminata con le finali che hanno avuto luogo a Istanbul e Omsk. Nel torneo maschile le ventotto squadre partecipanti verranno divise in sette raggruppamenti da quattro team ciascuno: la fase a gironi prenderà il via il 22 ottobre 2013 e si concluderà il 18 dicembre 2013. Chi accederà al turno successivo, i cosiddetti Playoffs 12, saranno le prime classificate di ognuna delle sette pool più le cinque migliori seconde. L’attribuzione dei punti in classifica, per le singole partite, avverrà come nel campionato italiano: 3 punti per la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 punti per la vittoria per 3-2, 1 punto per la sconfitta 2-3. 
Ancora da stabilire l’organizzazione della Final Four. Nel caso la CEV trovi l’accordo con una Società partecipante alla Main Phase per l’organizzazione della Final Four di sabato 22 e domenica 23 marzo 2014, le prime classificate di ogni Pool e le cinque migliori seconde classificate accederanno ai Playoffs 12, che fra il 14 gennaio 2014 ed il 13 febbraio 2014, offriranno la qualificazione alla Final Four a sole tre formazioni. In caso invece di Final Four in campo neutro, si qualificheranno ai Playoffs le prime due classificate di ogni girone più le due migliori terze, che andranno a formare un tabellone a 16 squadre con ottavi e quarti di finale che promuoveranno alle semifinali di sabato 22 marzo 2014 quattro formazioni. Il cambiamento più significativo però interessa la regola dell’impervio Golden Set. Il parziale di spareggio al 15° punto si disputerà al termine della seconda partita del confronto solo qualora le due squadre abbiano acquisito, in virtù del risultato conseguito nelle due gare, un uguale punteggio virtuale. In sostanza, vista l’attribuzione per ognuna delle due partite giocate, di punti in classifica come fosse una normale gara di campionato (3 per la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 per la vittoria per 3-2, 1 per la sconfitta per 2-3, 0 per la sconfitta per 1-3 o 0-3) solo in caso di uguale punteggio verrà disputato il Golden Set. Il Golden Set si giocherà quindi solo qualora le due formazioni abbiano conquistato lo stesso numero di punti fra partita d’andata e ritorno: 3-0/3-1 vs 0-3/1-3 o 3-2 vs 2-3.  
Il regolamento inoltre prevede che vengano evitate: presenza di due squadre della stessa nazione in un girone della Main Phase (escluse le wild card); presenza di tre squadre della stessa nazione in Final Four (al massimo due); presenza di due squadre della stessa nazione in Finale (in caso dovranno necessariamente affrontarsi in semifinale).

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank