Partenio e Kaliberda: “Copra Elior, per noi opportunità speciale”

Per Pier Paolo Partenio e Denis Kalberda sarà la stagione della consacrazione. Per entrambi il palcoscenico del Copra Elior potrebbe rappresentare un vero trampolino di lancio, pur partendo sulla carta dalla panchina. I due nuovi atleti biancorossi sono stati presentati questa mattina nella filiale piacentina della multinazionale Ranstad, agenzia per il lavoro specializzata in somministrazione o lavoro interinale.
Con la Ranstad il Copra Elior ha stipulato un accordo di sponsorizzazione cementato “dai valori comuni che abbiamo, come lealtà e coraggio” ha detto Andrea Scaravaggi, area manager.
Accanto a lui il presidente del Copra Elior Guido Molinaroli il quale si è detto entusiasta del nuovo connubio. Poi si è sbilanciato sulla stagione che sta per prendere il via. “Non possiamo nascondersi ed è chiaro che puntiamo a vincere almeno uno degli obiettivi per cui siamo in corsa”.
Partenio, 20 anni, maceratese doc, ha detto che non si aspettava la chiamata del Copra. “Per me sarà un onore vestire questa maglia. Lavoro da tre settimane e ho trovato un grande clima. Macerata forse è un gradino sopra, ma sono convinto che faremo bene”. Si ispira a Vermiglio, Bruno, Raphael, gente che fa viaggiare forte la palla. “I miei obiettivi personali? Mi auguro prima di tutto di crescere. Dietro a De Cecco sarà più facile. Non avrò grossi imbarazzi a scegliere chi servire in attacco”. Per Kaliberda, reduce dagli europei con la Germania (anche se è di nazionalità ucraina) “questa è una grande opportunità per me”. 23 anni, reduce da una stagione a Vibo Valentia, ha detto che “giocare con i miei idoli Papi e Zlatanov è un onore. Spero certamente di avere i miei spazi”.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank