Copra Elior, Piacenza supera Ravenna per 3-1. Monti: “Sono soddisfatto”

Buona affluenza di pubblico al PalaBanca per la prima, delle due, amichevoli casalinghe. Anche in questa occasione Monti ha schierato tutta la rosa in campo; scelta, come dichiarato alla fine del confronto, già programmata, questo per dare spazio a tutti i componenti della squadra e per accrescere ancor di più il feeling e la sintonia di gruppo.

blank

I biancorossi hanno dato dimostrazione, dall’avvio delle amichevoli, di essere cresciuti sotto tutti gli aspetti e in tutti i fondamentali. La Copra Elior mette a segno 12 ace (contro i 5 romagnoli) e 13 muri (contro i 6 avversari) e conclude l’amichevole con il 53% di positività in ricezione e il 61% in attacco (Ravenna, rispettivamente il 48% e il 51%).

Rimane essenziale la presenza in campo di Vettori (24 punti, 3 ace, 2 muri, 66% attacco) seguito da Simon (12, 2 ace, 3 muri, 64% attacco), Kaliberda (12, 3 ace, 60% attacco) e Le Roux (10, 2 ace, 2 muri, 75% attacco). Da segnalare il ritorno in campo di Zlatanov.

Per Ravenna gli unici a spingere sono stati Cebulj (19 punti), Klapwijk (18), e Koumentakis (11).

Coach Monti per l’avvio dell’amichevole con la CMC schiera De Cecco in regia, Vettori opposto, Kaliberda e Papi in posto 4, Fei e Simon al centro e Marra libero.

Avvio stroppicciato per i padroni di casa che subiscono la partenza più decisa di Cebulj (0-2 e 1-4). Mengozzi (3-7) blocca i piacentini che iniziano a risalire la china grazie alla battuta di De Cecco (ace 5-8) e alle azioni di Vettori (8-10). L’aria inizia a farsi più frizzante al PalaBanca e i biancorossi si levano dalle spalle la polvere accumulata grazie a Simon ben presente a muro (9-11) e Papi sempre vigile nei momenti decisivi (15-14). Cebulj tenta l’aggancio (20-19) ma Simon (muro 21-19) e Kaliberda (ace 22-19) non lasciano spazio; Vettori (23-19), De Cecco (24-20) e Simon (ace 25-20) non danno replica alla CMC che è costretta a cercare la rivincita nel secondo parziale, dalla partenza decisamente più equilibrata. Ravenna parte bene e si posiziona subito in vantaggio sul 2-4, Piacenza si affianca alla romagnola sull’11-11 ma la parità dura poco: Cebulj (12-14), Klapwijk (13-16) e Cester (14-18) allungano sugli emiliani. Interviene Vettori ad accorciare le distanze: dal suo ace del 17-20 si passa alla battuta vincente di De Cecco (21-23) e al 23-24 di Papi che fa sperare in un pareggio. Fei però, nell’azione successiva, manda out e il set va a Ravenna.

Nel terzo parziale coach Monti apporta modifiche al sestetto: dentro Le Roux per Fei, Zlatanov per Papi e Smerilli per Marra. Toniutti, in battuta, parte forte (1-1) e viene poco dopo copiato da Vettori (4-2). Koumentakis mura per il pareggio (5-5) ma De Cecco, con un pallonetto, mette le basi per l’allungo (8-6). Simon picchia forte sia in attacco (11-9) che a muro (12-10), Vettori (13-11), Kaliberda (15-13) e Le Roux (16-14) mantengono le distanze. Zlatanov fa capolino prima sul 18-15  poi sul 21-19. Klapwijk tenta la rimonta e poi il sorpasso mettendo a segno punti pesanti (21-21, 21-22, 21-23) ma Vettori, astuto e pronto, ci mette lo zampino e ribalta la situazione (23-23 e 24-24). Ravenna invade sul 25-24 ma a chiudere è Zaltanov sul 26-24.

Coach Monti apporta nuove modifiche anche nella quarta frazione: entrano Partenio per De Cecco, Husaj per Kaliberda e Tencati per Simon. Avvio sprint per la Copra Elior che con Le Roux in battuta buca il terreno avversario sul 4-0. Il distacco si riduce sul 6-3 ma Tencati mura per il 9-4, Le Roux per l’11-7 e Vettori per il 13-9. Zlatanov mantiene il vantaggio (15-12) insieme a Vettori (16-13); Patriarca si porta sul -1 (16-15) ma Le Roux schiaccia nuovamente l’acceleratore prima sul 20-16, poi sul 22-16. Vettori e Zlatanov fanno il resto; giunti sul 24-17 non è influente l’errore in battuta di Husaj: Ravenna dall’altra parte manda il successivo attacco out e l’amichevole si chiude sul 25-18.

Prossimo appuntamento sabato 13. L’ultima amichevole prima dell’avvio del Campionato avrà un sapore internazionale: al PalaBanca arrivano i tedeschi della VfB Friedrichshafen. L’inizio del riscaldamento è previsto per le ore 16:30.

Luca Monti (allenatore Copra Elior): “L’unica nota negativa di questo incontro è stato il mezzo infortunio di Marra che lo ha un po’ bloccato alla schiena e lo limiterà nei prossimi giorni. Per il resto ho avuto solamente sensazioni positive: la squadra piano piano sta crescendo, per il futuro si dovranno eliminare quei 2-3 errori che ogni tanto facciamo di fila e che non dovremo più commettere. Il muro-difesa di questa sera mi è piaciuto molto, sono soddisfatto del lavoro che stiamo portando avanti. Anche la ricezione è migliorata rispetto agli scorsi incontri. La decisione di mescolare i sestetti era già decisa e programmata, com’è giusto che sia considerando che stiamo ancora lavorando al raggiungimento della perfetta sintonia”.

 

COPRA ELIOR PIACENZA – CMC RAVENNA 3-1 (25-20; 23-25; 26-24; 25-18)

COPRA ELIOR PIACENZA: Marra (L), Le Roux 10, Partenio, Papi 6, Fei 5, Smerilli (L), Kaliberda 12, Simon 12, Zlatanov 9, Husaj 1, Tencati 2, Vettori 24, De Cecco 4. All. Monti

CMC RAVENNA: Mengozzi 4, Kauliakamoa, Ricci, Cricca, Toniutti 4, Koumentakis 11, Patriarca 1, Klapwijk 18, Cester 6, Bari (L), Cebulj 19. Ne: Tillie, Jeliazkov, Goi. All. Bonitta.

COPRA ELIOR PIACENZA

Battuta

Ace 12

Errori 17

Ricezione

Positiva 53%

Perfetta 40%

Attacco 61%

Muri 13

 

CMC RAVENNA

Battuta

Ace 5

Errori 7

Ricezione

Positiva 48%

Perfetta 27%

Attacco 51%

Muri 6​

 

 

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank