Rischi per l’incolumità pubblica, presto abbattuti 11 alberi

L’assessorato all’Ambiente informa che dovranno essere abbattuti nei prossimi giorni, per prevenire situazioni di pericolo e il verificarsi di danni, 11 esemplari di alberi che presentano problemi strutturali tali da comportare rischi per l’incolumità di chi frequenta viali e giardini pubblici, nonché per i bambini nelle aree verdi scolastiche. Si tratta di due aceri, due sofore e un platano all’interno dei Giardini Margherita (i cui alberi sono stati tutti sottoposti a controlli dopo la caduta accidentale di un ramo nella primavera scorsa), nonché di un taxus nei Giardini Merluzzo, cui si aggiungono cinque piante con evidenti attacchi di funghi agenti di carie del legno: due pioppi nell’asilo nido di via Penitenti, un acero in via Rogerio, un carpino in via Montebello e un tiglio in via IV Novembre.

La decisione è stata assunta in seguito al monitoraggio dettagliato condotto nei mesi scorsi sulle alberature del territorio urbano, attraverso la metodologia del Visual Tree Assessment, che in caso di criticità visibili a un primo esame richiede una seconda analisi strumentale con resistograph, procedendo a micro-perforazioni del tronco per verificare l’eventuale presenza di cavità. I dati relativi a ogni singolo esemplare vengono quindi inseriti in un software che, tenendo conto di vari elementi tra cui la velocità del vento e altre variabili, individua le probabilità di caduta o schianto.

Gli esemplari abbattuti potranno essere sostituiti nel periodo utile per la messa a dimora degli alberi – autunno o primavera – compatibilmente con le risorse finanziarie a disposizione, scegliendo le specie in base al contesto di inserimento, alla loro adattabilità all’ambiente urbano e alla distanza corretta dalle piante già presenti.

“A fronte degli abbattimenti previsti, per ragioni di sicurezza, sul territorio comunale, – rimarca l’assessore alla Città Sostenibile Luigi Rabuffi – sono già stati messi a dimora 144 alberi nelle aree verdi realizzate nelle nuove lottizzazioni tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013: 125 piante a Vallera, altre 16 in via Sanzio e 3 aceri in via Dante. A questi si aggiungono 18 alberi da frutto nelle aree scolastiche comunali, donati da Leroy Merlin nel maggio scorso. Delle 1500 piantine forestali ricevute dalla Regione l’anno scorso, la metà è stata distribuita alla cittadinanza per la forestazione privata, mentre l’altra metà è stata messa a dimora dagli Alpini in conformità con la legge che prevede un nuovo albero per ogni neonato e per ogni minore adottato. Quest’anno – aggiunge Rabuffi – alla Regione abbiamo richiesto 1000 alberi e 5000 arbusti forestali, ma siamo in attesa della risposta in merito all’effettiva quantità che ci sarà fornita”. 

La tabella riepilogativa, le fotografie degli esemplari interessati agli abbattimenti e gli esiti dettagliati dell’esame Vta sono a disposizione presso l’Ufficio Verde del Comune di Piacenza, in viale Beverora 57. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank