Confagricoltura: il pioppo, una risorsa ecosostenibile per il futuro

E’ in programma lunedì 11 novembre il convegno nazionale sulla pioppicoltura organizzato da Confagricoltura Piacenza con l’Associazione Pioppicoltori Italiani, il Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in Agricoltura ed Assopannelli. Un partenariato ampio per un obiettivo ambizioso e importante: riaccendere i riflettori su un settore a torto messo in secondo piano dalle politiche economico-ambientali.

L’appuntamento è alle 09.45 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, nella sala convegni “G. Piana” in Via Emilia Parmense, 84. Numerosi i relatori che si succederanno nel corso della mattinata che vedrà le conclusioni dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna, Tiberio Rabboni. Gli indirizzi di saluto saranno affidati a Francesco Timpano – Assessore Promozione e Sviluppo del territorio del Comune di Piacenza, Massimo Trespidi – Presidente della Provincia di Piacenza ed Enrico Chiesa – Presidente di Confagricoltura Piacenza.

Gli interventi in programma mirano ad un’analisi della pioppicoltura per evidenziare come sia effettivamente una risorsa su cui investire e per determinare se siano possibili azioni di sistema nelle aree tradizionalmente vocate, anche chiedendo che siano dedicate apposite misure di sostegno all’interno dei prossimi Psr 2014-2020. Giuseppe Nervo, Domenico Coaloa e Pier Mario Chiarabaglio – ricercatori del CRA – PLF di Casale Monferrato – tratteranno degli aspetti ambientali della coltivazione del pioppo. La situazione fitosanitaria della pioppicoltura in funzione dei cambiamenti climatici sarà invece oggetto dell’intervento di Naldo Anselmi – Membro del Comitato Esecutivo della Commissione Internazionale del Pioppo che sarà coadiuvato da Gianni Allegro ed Achille Giorcelli – ricercatori del CRA – PLF di Casale Monferrato. Nicoletta Azzi di  FederlegnoArredo  parlerà delle scelte politiche ed economiche per una prospettiva di settore. Alberto Del Lungo – Segretariato FAO; Naldo Anselmi – Membro del Comitato Esecutivo della Commissione Internazionale del Pioppo e Fabio Boccalari – Presidente Associazione Pioppicoltori Italiani affronteranno il tema: Il pioppo: strategie di sviluppo nel mondo. Fabio Boccalari, che modererà l’intera mattinata, svilupperà poi un focus sul futuro della pioppicoltura italiana. Alberto Manzo – Coordinatore del Tavolo di Filiera Legno del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali chiuderà gli interventi tecnici illustrando le finalità del Tavolo di filiera legno e le problematiche normative in discussione.

“Si tratta di un settore ingiustamente accantonato e penalizzato, soprattutto nell’ultimo decennio. A livello di filiera – spiega Fabio Boccalari -, conta 81mila imprese, 410mila addetti, 35 miliardi di euro di fatturato e 13,5 miliardi di esportazione per l'arredamento all’anno. Inoltre, non bisogna trascurarne il valore in termini di beneficio ambientale: le coltivazioni di pioppo sono sistemi agro-forestali tra i più efficaci per l’assorbimento di gas serra e per il riequilibrio del bilancio del carbonio, inoltre garantiscono una migliore gestione e fruibilità delle zone di bacino fluviale soggette ad inondazione. La pioppicoltura italiana, che vede il suo cuore pulsante lungo il bacino del Po, merita più attenzione”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank