Maura Panzeri del Bakery: “Contro Trento dipende solo da noi”

La pallavolista toscana Maura Panzeri del Bakery volley è stata ospite del programma di radio Sound, Sound City. Durante la chiacchierata in diretta si è palata dell'ottimo inizio di campionato della squadra piacentina. "E' un buon momento, ne abbiamo vinte tre, ma non dobbiamo rilassarci. Fino adesso in campionato ora la concentrazione è stata sempre al massimo, solo con Bologna in un set si è spenta la luce. Anche nel prossimo turno, massimo rispetto per Trento, ma sono convinta che dipenda tutto da noi… se giochiamo come sappiamo, non possiamo che fare bene!" In allegato l'audio intervista a Maura Panzeri.

blank

Valentina Guccione invece è partita titolare nel derby con la Liu Jo Modena. La centrale biancorossa svela i segreti della Bakary, ancora imbattuta nel suo girone. L'attenzione è già rivolta alla trasferta di sabato, ore 18:00, contro Studio 55 Ata Trento.

Il derby è stato un match a senso unico. Cosa ti è piaciuto della tua squadra in particolare?
Non posso negare che la partita sia stata condotta senza grosse difficoltà: le avversarie erano molto giovani e con un buon potenziale fisico, ma forse ancora con poca esperienza. Siamo comunque state brave a mantenere la concentrazione fino alla fine, senza peccare di presunzione: non è mai facile, soprattutto in partite di questo tipo. Penso che la squadra abbia espresso una buona pallavolo

Dopo queste tre vittorie avete acquisito una maggior consapevolezza sui vostri mezzi?
Sicuramente: abbiamo rotto il ghiaccio con il campionato con tre successi, e cominciamo ad oliare i meccanismi di gioco, ma non posso negare che tutte sapevamo della forza di questa squadra anche prima dell'inizio della regular season.
Detto questo, noi cerchiamo sempre di dare il massimo, sia in palestra, durante gli allenamenti, che in campo: solo in questo modo potremo toglierci delle soddisfazioni.

Qual è il segreto della Bakery?
Il gruppo: siamo già molto unite. Personalmente conoscevo già quasi tutte, avendo giocato a Fiorenzuola per 3 anni. Chiara Brigati è una mia carissima amica da tempo, cosa che posso dire anche per Francesconi ed Amasanti.
Sicuramente partivo avvantaggiata in questo senso, ma anche le altre ragazze hanno avuto modo di fare gruppo con il resto della rosa. Sono state importanti le prime settimane di pre-campionato: il fatto di dover restare tutte assieme per tanti giorni ha inevitabilmente creato un buon rapporto tra tutti i componenti della squadra e dello staff.

Sabato c’ è Trento, cosa temi delle avversarie?
Per noi è la prima di una serie di partite importanti per il nostro cammino in campionato. Speriamo di fare bene, mettendo in campo la nostra miglior pallavolo. Conosco già le potenzialità di Trento, anche perché l'ho già affrontata lo scorso anno con la maglia della Pavidea ai play-off: è una squadra tosta, che gioca insieme da tanti anni e, di conseguenza, ha raggiunto un'intesa invidiabile; ci sono due o tre elementi che potrebbero darci fastidio. Dobbiamo rimanere concentrate e fare quello che abbiamo fatto fino ad ora.

Come preparerete la sfida?
Questo sarebbe meglio chiederlo al coach. Quello che posso dire è che ci impegneremo al massimo durante la settimana per arrivare pronte alla partita di sabato pomeriggio.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank