Allarme furti, 700 da gennaio. Il questore: “Nuovi agenti e più vigilanza”

Da gennaio a ottobre 2013 sono stati 700 circa i furti messi a segno con un incremento dell'8% per i furti in abitazione, mentre a quanto pare diminuiscono numericamente i furti di altro genere (di auto, in aziende, uffici eccetera). In totale si parla di 40 furti in più rispetto al 2012. Ed è un dato che seppur incompleto (manca la serie impressionante di razzie degli ultimi giorni e mancano quasi tutti i furti messi a segno in provincia) rende l’idea della gravità del fenomeno. Per quanto riguarda le rapine, dall'inizio del 2013 sono state 45.

“Quello che la polizia cerca di fare è aumentare la vigilanza – spiega il questore Calogero Germanà – perché la vigilanza viene prima del controllo. Se abbiamo più volanti per le strade piacentine ci sono maggiori possibilità che i poliziotti notino situazioni sospette e colgano i malviventi sul fatto. Oggi abbiamo nuovi agenti che per ora sono in prova, ma presto verranno integrati: in questo modo avremo maggiori possibilità di mettere in pratica questa idea di prevenzione”.

Secondo il questore ci troviamo di fronte ad una nuova tipologia di criminalità: “La delinquenza non è più stanziale, è itinerante. I ladri che colpiscono a Piacenza spesso non sono di questa provincia: agiscono in un’altra città perché in questo modo, anche se visti in faccia nel momento del colpo, non sono conosciuti e nemmeno riconoscibili in altri frangenti”.

"Non possiamo parlare di organizzazioni o bande organizzate, piuttosto di malviventi sempre più organizzati".

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank