Il Copra Elior ospita i bulgari della Marek Union-Ivkoni Dupnitsa

Prosegue, a pieno ritmo, il periodo serrato e ricco di impegni per la Copra Elior Piacenza. Dal 20 di ottobre infatti Hristo Zlatanov e compagni si alternano, ogni 3 giorni, tra gare di Campionato e di Champions League, incontri che non permettono agli uomini di coach Monti molto tempo da dedicare agli allenamenti. Dopo la falsa partenza della prima giornata di Campionato contro Città di Castello, la Copra Elior ha fatto gioco forza sulle proprie doti andando a limare le piccole imperfezioni ancora presenti iniziando così a far intravedere un carattere determinato e forte.

Le prime avvisaglie si erano mostrate nella gara casalinga con la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, conclusa 3-1 (25-23; 25-22; 15-25; 25-13), ma i primi miglioramenti e cambiamenti significativi si sono notati nella sfida del derby emiliano Casa Modena – Copra Elior Piacenza (2-3): dopo un primo set devastante e a senso unico per Piacenza, Modena, condotta dall’ex Angelo Lorenzetti, si è imposta nei successivi due parziali. Quando tutto sembrava dato per perso nella quarta frazione, la Copra Elior è riuscita a riassemblare i tasselli persi e grazie a Simon, Fei, Le Roux e Kaliberda, sostituto efficace di capitan Zlatanov, ha avuto la determinazione di portarsi pari ai padroni di casa e, senza lasciare la presa, di vincere il set ai vantaggi (30-32) trascinando così i padroni di casa al tie break; quest’ultimo quasi mai iniziato per Modena e concluso sull’11-15 con una grande performance di Fei e Simon.

Giovedì 7 novembre (ore 20:30) Piacenza affronterà la terza e ultima giornata di andata della fase a gironi, prima della pausa di un mese circa, pausa che servirà alla realizzazione della Grand Champions Cup, competizione in programma a Tokyo dal 19 al 24 novembre.

Tra le mura del PalaBanca la Copra Elior, orfana di capitan Zlatanov, fermo ai box per un paio di settimane a causa di uno stiramento al polso destro, cercherà di bloccare i bulgari della Marek Union-Ivkoni Dupnitsa, squadra molto giovane ma che ha grande carattere grazie alla diagonale palleggiatore-opposto.

Gli uomini di di coach Naydenov navigano in cattive acque sul fondo della classifica: le due gare disputate, contro Tours e Ljubljana, non hanno portato punti nelle casse bulgare. Piacenza, contrariamente, si trova seconda in classifica, con 4 punti: 3 derivanti dalla vittoria in casa con Ljubljana e 1 sul difficile campo di Tours.

La Copra Elior non si lascerà di sicuro scappare l’occasione di chiudere il match di giovedì sera incassando 3 nuovi punti: così facendo, nel caso Tours cadesse in trasferta a Ljubljana, potrebbe tornare in testa al Pool A.

Ad arbitrare il match saranno Muha Bruno (Croazia) e Twardowki Maciej (Polonia).

Luca Monti (allenatore Copra Elior): “La partita di giovedì rappresenterà lo spartiacque della nostra Champions. Sarà una gara da vincere senza lasciare set agli avversari e, si sa, quando devi vincere 3-0 tutto può diventare complicato”.

 

Classifica delle italiane

POOL A

Tours VB 5, Copra Elior Piacenza 4, Ach Volley Ljubljana 3, Marek Union-Ivkoni Dupnitsa 0

POOL D

Trentino Diatec 6, Berlin Recycling Volley 3, Energy Investments Lugano 2, Arkas Izmir 1

POOL E

Cucine Lube Banca Marche Macerata 6, Lokomotiv Novosibirsk, Zenit Kazan 3, Posojilnica Aich/Dob 0.

 

 

2014 DenizBank Champions League

3a giornata di andata

Mercoledì 6 novembre 2013, ore 17.30 (italiane)

Arkas Izmir (TUR) – Trentino Diatec (ITA)

(Micevski-Aliyev)

Mercoledì 6 novembre 2013, ore 20.30

Cucine Lube Banca Marche Macerata (ITA) – Lokomotiv Novosibirsk (RUS)

(Yener-Vereecke)

Giovedì 7 novembre 2013, ore 20.30

Copra Elior Piacenza (ITA) – Marek Union-Ivkoni Dupnitsa (BUL)

(Muha-Twardowski)

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank