Le unioni civili approdano in consiglio comunale, Polledri: “Perdita di tempo”

Lunedì prossimo il consiglio comunale si riunirà a Palazzo Mercanti per discutere della possibilità di approvare il regolamento sulle unioni civili. Un tema cardine in questi giorni, prova ne è l’iniziativa messa in campo dai notai che oggi hanno scelto di ricevere gratuitamente quei cittadini interessati a conoscere i diritti oggi vigenti per chi sceglie di convivere senza ricorrere a matrimonio civile o religioso. Ma sul tema interviene Massimo Polledri, consigliere comunale della Lega Nord: “Inutile e dannoso parlarne in consiglio comunale” – chiosa il leghista che parla di una mera battaglia ideologica.

 

IL COMUNICATO DI MASSIMO POLLEDRI

“Lunedì parteciperemo ad un dibattito pressoché inutile sulle unioni civili. E’ una totale perdita di tempo, non apporterà alcun beneficio e non rappresenterà altro che una semplice bandiera di una battaglia ideologica. L’unico risultato certo è che spaccherà l’aula in un momento in cui invece servirebbe un’unità d’intenti per contribuire a tirare fuori il territorio da questa crisi terribile», afferma il consigliere comunale della Lega Nord Massimo Polledri. «A proposito di rispetto della Costituzione, spesso definita la più bella del mondo, l’articolo 29 della Carta non lascia spazio a dubbi: “la Repubblica riconosce e garantisce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio”, unione tra un uomo e una donna. Punto. Ora mi aspetto – conclude Polledri – che il Sindaco prenda una posizione definitiva: se vuole continuare a specchiarsi davanti a qualche elettore di sinistra sostenga pure questa inutile crociata possibilmente senza poi partecipare alle giornate della famiglia, altrimenti si dissoci e torni a parlare di temi urgenti e veramente sentiti”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank